Green pass: una dose di vaccino per andare al bar. Tutte le ipotesi del governo

Green pass: una dose di vaccino per andare al bar. Tutte le ipotesi del governo
Genova24.it INTERNO

Il green pass, infatti, viene rilasciato anche a chi è in possesso di un certificato di guarigione da Covid-19 o dell’esito negativo di un tampone

La tanto dibattuta ipotesi dell’utilizzo del certificato verde anche in bar e ristoranti al chiuso sembra sempre più vicina, nonostante anche nella maggioranza ci sia chi non ne vuole sapere.

Tra le proposte, c’è anche quella di far scattare l’obbligo del green pass per bar e ristoranti solo quando una Regione entra in fascia arancione. (Genova24.it)

Ne parlano anche altri giornali

Il secondo, dal primo settembre, per le stesse attività, ma con due dosi. Il terzo, a metà settembre, ancora più restrittivo e in vigore per tutti i trasporti, anche quelli pubblici essenziali (la Repubblica)

Per questo l’ipotesi che ad oggi sembra prevalente è quella di varare un primo uso del Green Pass per agosto, con regole dure per eventi e ristoranti al chiuso, e un secondo Green Pass per settembre, più restrittivo, che vieti o limiti ogni tipo di trasporto a chi non è vaccinato. (Teleclubitalia.it)

Dal canto loro, i ristoratori fondatori del movimento ‘Io Apro’ sono pronti a manifestare qualora si rendesse obbligatorio il green pass per accedere ai ristoranti (QuiFinanza)

Green pass, l'ipotesi italiana: una dose di vaccino per bar e ristoranti, doppia dose per concerti ed eventi - L'Unione Sarda.it

Tra le proposte, c’è anche quella di far scattare l’obbligo del green pass per bar e ristoranti solo quando una Regione entra in fascia arancione. Assolutamente contrario, infatti, il leader della Lega Matteo Salvini e dall’opposizione anche Giorgia Meloni che definisce “il green pass alla Macron un provvedimento economicida”. (IVG.it)

In caso di zona gialla, arancione o rossa, le restrizioni saranno quindi sempre maggiori, anche per coloro in possesso di green pass. È questo il piano del governo, secondo quanto scrive il Corriere della Sera, per regolare le entrate all’interno dei locali pubblici con il green pass. (Il Fatto Quotidiano)

STATO DI EMERGENZA – Nel decreto sarà poi prevista anche la proroga dello stato di emergenza che scade il 31 luglio Una certificazione, dunque, molto articolata e con più livelli di applicazione, con più modalità di fruizione e diverse peculiarità regionali. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr