Carenza di medici Domani un incontro

IL GIORNO ECONOMIA

Per questi motivi e per presentarsi ai cittadini, è stata organizzata un’assemblea pubblica alle 20.30 nella sala del teatro Testori in via Vittorio Veneto

Il primo passo, ancora in corso, è la raccolta firme da presentare ad Ats, Agenzie tutela salute, di Regione Lombardia.

Lo scopo è garantire la continuità del servizio, la tutela della salute in termine di prevenzione, presa in carico delle fragilità e garantire il diritto di scelta e revoca medici. (IL GIORNO)

La notizia riportata su altre testate

Scotti (Fimmg): “Prima arrivano i vaccini e meglio riusciamo a immunizzare i pazienti”. . La bassissima incidenza dell’influenza registrata lo scorso anno “non deve trarci in inganno. (LameziaTerme.it)

Da Libera e Rf si ricorda l’accordo intercorso nella precedente legislatura che ha attribuito alla minoranza 2 rappresentanti su 5. (.) Il Sds Roberto Ciavatta informa poi che i bandi di selezione per medici di base sono in dirittura di arrivo, “per i prossimi due anni quindi avremo graduatorie attive. (Libertas San Marino)

Dal primo ottobre Giovanni Guadagni, ambito territoriale Siena-Monteriggioni Le cessazioni. Dal 22 settembre Aurora Sbardellati, ambito territoriale Asciano-Rapolano Terme, dal 30 settembre Cinzia Galigani, ambito territoriale Siena-Monteriggioni, dal 30 settembre Giovanni Guadagni, ambito territoriale Asciano-Rapolano Terme. (Il Cittadino on line)

«Comprendo che figure professionali come i medici di base siano provati dopo due anni in cui sono stati costretti a sforzi titanici a causa del Covid – conclude Vietina –. E apprezzo la soluzione della ricetta dematerializzata che arriverà direttamente in farmacia a Tredozio ma serve un medico in paese che possa servire gli “orfani”». (Corriere Romagna)

Con una struttura aperta, Openet è in grado di integrarsi con un grande numero di strumenti e sistemi gestionali. “Nell’ultimo anno – dichiara Stefano Rebattoni, amministratore delegato di Ibm Italia – l’innovazione tecnologica ha mostrato nei fatti che può dare un contributo fondamentale nell’erogare servizi sanitari di qualità, in sicurezza e sostenibilità. (Italia Sera)

Nato da un progetto di Net Medica Italia, Novartis e IBM è già al banco di prova di 500 medici di famiglia, tra gli altri alcuni milanesi OpeNet è tutto questo e molto di più, permette infatti di fare dei teleconsulti e si aggiorna in tempo reale, analizzando i dati strutturati e non strutturati presenti nelle cartelle cliniche. (Corriere Milano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr