Se la situazione peggiora, certificato Covid solo per vaccinati o guariti

Se la situazione peggiora, certificato Covid solo per vaccinati o guariti
Bluewin SALUTE

Quest'ultimo approccio può essere raggiunto «da un lato con maschere e distanza o dall'altro affidandosi all'approccio 2G invece di 3G».

Per far fronte alla situazione «ci sono varie opzioni: vietare del tutto gli eventi, accettare le infezioni e un possibile sovraccarico del sistema ospedaliero, oppure inasprire le regole».

Con 2G si intende: geimpft o genesen, cioè vaccinati o guariti, escludendo cioè chi si sottopone al tampone

Il certificato Covid rappresenta sempre più spesso un lasciapassare. (Bluewin)

Ne parlano anche altre fonti

Scendono intanto anche i ricoverati negli ospedali, 46, quattro in meno rispetto a sabato, di cui cinque in terapia intensiva (dato stabile). Nell'ultimo giorno, inoltre, non sono stati registrati nuovi morti, con il totale delle vittime del virus dall'inizio della pandemia stabile a 1.455. (ilmessaggero.it)

In caso di peggioramento della situazione sul fronte pandemico il certificato COVID potrebbe essere limitato alle persone vaccinate o guarite dalla malattia: lo afferma Tanja Stadler, presidente del gruppo di esperti che consiglia il governo federale sul tema. (Corriere del Ticino)

Con 2G si intende: geimpft o genesen, cioè vaccinati o guariti, escludendo cioè chi si sottopone al tampone In caso di peggioramento della situazione sul fronte pandemico il certificato Covid potrebbe essere limitato alle persone vaccinate o guarite dalla malattia: lo afferma Tanja Stadler, presidente del gruppo di esperti che consiglia il Governo federale sul tema. (RSI.ch Informazione)

Queste immagini di ​​bambini «con coda, 3 braccia e 4 gambe» non hanno nulla a che fare con i vaccini contro la Covid-19

Un’estensione motivata dal fatto che proprio tali fasce sono caratterizzate da un aumentato rischio di sviluppare forme gravi di Covid. i accelera sulla somministrazione della dose di rinforzo anti Covid. (corriereadriatico.it)

In molti a favore dei test a pagamento. Ormai quasi da un mese il certificato Covid è obbligatorio per accedere a ristoranti, teatri, sale da concerto, cinema e per tutte le attività ricreative al chiuso, compresi gli sport e secondo diversi sondaggi emersi in queste ultime settimane la maggior parte della popolazione è favorevole ai test a pagamento per ottenere un certificato Covid. (Ticinonews.ch)

L’articolo fa riferimento alla conferenza stampa organizzata il 15 settembre 2021 da Fatih Erbakam insieme allo psicologo clinico Mikdat Ertem e al neurochirurgo Bilgehan Bilge. Le immagini mostrate da Erbakam non hanno nulla a che fare con i vaccini contro la Covid-19 e veicolano una notizia falsa. (facta.news)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr