Omicidio Noventa, le amiche: «La picchiava, lei voleva denunciarlo»

Corriere della Sera INTERNO

«Siamo choccati da questa notizia, un ulteriore omicidio che ci lascia senza parole - il commento del sindaco Eugenio Gonzato -

«Rita giovedì ndr si era presa la giornata libera dal lavoro perché, mi aveva spiegato, doveva andare a denunciare il compagno.

Gli spari e le colleghe Meneghello, il titolare, era all’interno del capannone quando, attorno alle 7.10, si è consumata la tragedia.

Tutte attorno le colleghe, almeno quattro, che hanno assistito al delitto e tentato di soccorrere la trentenne. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre fonti

Era nascosto in un pollaio e lì è rimasto per quasi un giorno e mezzo, dopo aver ucciso l'ex compagna. Nel 2018 aveva sposato Rita Amenze, giovane rifugiata nigeriana con il desiderio di rifarsi una vita in Italia. (il mattino di Padova)

Pellizzari, 61 anni, rintracciato in casa della madre dopo che si era dato alla fuga. L'uomo, che subito dopo i fatti aveva fatto perdere le sue tracce, è stato portato ora in caserma dai carabinieri ai quali non ha opposto resistenza (Adnkronos)

Ieri mattina, 10 settembre, Pellizzari l’ha uccisa con quattro colpi di pistola nel petto, fuori dall’azienda dove Amenze era assunta. Era già qualche mese che i due non condividevano più la stessa casa: Amenze era andata via poiché le liti continue erano diventate insostenibili (Open)

Carabinieri. Femminicidio a Vicenza, 31enne uccisa a colpi di arma da fuoco. Ancora un femminicidio in Italia, questa volta a Noventa Vicentina (Vicenza), dove una donna di 31 anni è stata uccisa con 4 colpi di pistola nel parcheggio dell’azienda nella quale lavorava. (News Mondo)

Mentre continuano le ricerche del presunto assassino della 30enne, freddata da quattro colpi di pistola alle prime luci dell'alba di venerdì, nel parcheggio della ditta dove lavorava, gli inquirenti cercano di far luce sull'accaduto. (VicenzaToday)

Per uccidere l'ex moglie Rita Amenze, l'uomo ha esploso almeno quattro colpi di pistola. I testimoni raccontano che con tutta calma ha infilato la pistola nella giacca, è salito sulla sua jeep e si è allontanato (Alto Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr