Scuola di Città, la rabbia di genitori ed insegnanti: "Non si pensa ai bene dei bambini. I numeri ci sono"

Scuola di Città, la rabbia di genitori ed insegnanti: Non si pensa ai bene dei bambini. I numeri ci sono
San Marino Rtv INTERNO

Invita quindi la politica a trovare il tempo di ascoltare la realtà delle persone, senza cercare vittorie ideologiche

“Se è questa è la scelta del governo – dice - ne prendo atto perché non mi è stato detto che la scuola verrà chiusa.

“Gli insegnanti – spiega il gruppo – sono stati informati a marzo di una decisione presa a febbraio.

Nella serata organizzata da Libera sul futuro della scuola di Città, si alternano insegnanti, genitori, Capitano di Castello. (San Marino Rtv)

Su altre testate

Il curriculum dovrebbe servire agli studenti per presentarsi alle Commissioni d’esame, per far conoscere meglio il maturando. Le. Daniele. Nappo*. Entra in vigore un nuovo documento, allegato al diploma, che comprenderà dati, attività e progetti che gli studenti certificano di aver svolto negli ultimi tre anni di scuola. (IL GIORNO)

Gli elaborati degli alunni adesso sono un'indelebile pagina di storia segnata dalla pandemia da poter raccontare un domani alle future generazioni. Ieri pomeriggio il chiostro del complesso di San Domenico ha ospitato la premiazione del progetto rivolto agli studenti delle scuole del territorio “Oggi è già Domani – come sarà il mondo dopo la pandemia di Covid-19?”, che ha visto bambini e ragazzi partecipare con oltre 400 elaborati. (Trapani Sì)

Il padre ha spiegato ai giornali «di aver consegnato agli inquirenti anche il messaggio vocale con cui i compagni di classe hanno informato mio figlio delle parole pronunciate dall’insegnante in sua assenza» «Bisogna isolare lo scimpanzé, non dovete parlare con lui». (Scuola & Concorsi)

Piacevole incontro via ‘Meet’ con il professore Rolando Dondarini

Assegnazioni provvisorie 2021/22: da un blocco si passa a due. Sono mesi che assistiamo a questa pantomima del blocco, prima nei trasferimenti ora nelle assegnazioni provvisorie. (Oggi Scuola)

Una delegazione è stata ricevuta in Prefettura. L'iniziativa è partita da alcune scuole della Circoscrizione 5 Aleramo, Padre Gemelli, Frassati-Gozzano e Parri-Vian che hanno organizzato il sit-in, al quale hanno aderito anche altri istituti della città. (La Repubblica)

è il motto che ci ha suggerito, in una lezione di un pomeriggio di fine aprile, lo scrittore storico e docente di Storia medievale R. Dondarini. "Utilizzate le ricerche e non scoraggiatevi perchè c’è sempre una via di uscita sapendo cambiare strategia!" (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr