Tim si allea con Dazn, un miliardo per togliere il calcio a Sky

Tim si allea con Dazn, un miliardo per togliere il calcio a Sky
La Stampa SPORT

Tim, spiega in una nota, «si qualificherebbe come operatore di telefonia e pay tv di riferimento per l’offerta dei contenuti di Dazn in Italia nonché per la partnership tecnologica».

Tim entra nella battaglia dei diritti tv per i prossimi tre campionati di serie A che potrebbe concludersi con la storica estromissione di Sky.

Si tratta, insomma, di un’alleanza che consentirebbe a Tim, qualora prevalesse Dazn, di garantire supporto tecnologico e di trasmettere come unico operatore e su Tim Vision. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Diritti Tv Serie A, Tim: “Siamo fuori dalla corsa, sottoscritto accordo con Dazn”. by Giorgio Billone. Tim precisa di non essere in corsa per l’aggiudicazione dei diritti tv della Serie A per il triennio 2021-2024 in maniera diretta, ma di aver raggiunto un’intesa con Dazn, condizionata all’assegnazione dei diritti tv alla piattaforma streaming da parte della Lega Serie A, per una successiva distribuzione e partnership: “Con riferimento alle odierne indiscrezioni di stampa, relative a un accordo tra Tim e Dazn per la distribuzione in streaming delle partite di serie A nelle prossime tre stagioni, Tim precisa che: non è tra i partecipanti alla gara indetta da Lega Calcio per l’assegnazione dei diritti televisivi per il triennio 2021/2024. (Sportface.it)

Anche Tim entra nella partita per i diritti tv della Serie A 2021/24, pronta a sostenere Dazn. Tim così fornirebbe circa 340 milioni annui degli 840 milioni a stagione che Dazn ha offerto alla Serie A per i diritti tv del campionato. (Calcio e Finanza)

Il gruppo telefonico ha infatti confermato le indiscrezioni rilanciate da Bloomberg riguardo la partnership con la piattaforma di streaming, in pole per aggiudicarsi la trasmissione dell'intero campionato per il triennio 2021/24. (LAROMA24)

Ufficiale, Tim conferma l'asse con Dazn sulla Serie A

Bloomberg cita anche la lettera che Dazn ha inviato alla Serie A lo scorso 8 febbraio per superare le preoccupazioni dei presidenti sulla sua capacità finanziaria e sulla tenuta della rete. L’intesa con Tim servirebbe da una parte a coprire il 40% dei costi e dall’altra a potenziare la capacità distributiva dell’operatore in streaming. (Business Insider Italia)

Tim - prosegue il gruppo telefonico - «si qualificherebbe, quindi come operatore di telefonia e Pay Tv di riferimento per l'offerta dei contenuti di Dazn in Italia nonché per la partnership tecnologica». (La Stampa)

Arriva la conferma di Tim alla partnership con Dazn, dopo le indiscrezioni rilanciate dall’agenzia Bloomberg. (Calcio e Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr