"Chiedo Pfizer, ma vogliono farmi AstraZeneca"

il Resto del Carlino ECONOMIA

A questo punto mi chiedo: a Urbino e a Pesaro il vaccino si può scegliere

Ho dovuto rinunciare perché contro ogni mia volontà volevano farmi per forza AstraZeneca (mentre lui avrebbe voluto il Pfizer, ndr)".

Lui è il signor Leandro Antonioni, residente a Colli al Metauro.

"Faccio presente – è aggiunto nella sua missiva – che il vaccino Pfizer da me richiesto era disponibile, ma nonostante io prenda diverse medicine, mi è stato categoricamente rifiutato. (il Resto del Carlino)

Se ne è parlato anche su altre testate

I dati complessivi sulle vaccinazioni nell’Isola, però, indicano che alle 18 di oggi le somministrazioni sono state circa 34mila (ieri circa 36mila), fanno sapere dall’assessorato regionale alla Salute. (ilSicilia.it)

I ricercatori hanno affermato di essere fiduciosi che i dati dimostrino che i vaccini non riducono il numero di spermatozoi I vaccini Pfizer e Moderna aumenterebbero i livelli di sperma negli uomini vaccinati (Immagine: Getty Images). (Flamina&dintorni)

Dagli oltre 600mila sieri inoculati il 6 giugno scorso si è passati alle 430mila dosi circa inoculate domenica 13 giugno: negli ultimi 7 giorni dunque, c’è stata una flessione del -11%, da una media di 582.055 dosi al giorno si è passati a 518. (Irpinia TV)

Lo precisa in una nota l’unità di crisi della regione Campania In relazione a notizie relative a un presunto stop delle vaccinazioni per i minorenni, si chiarisce che il senso delle dichiarazioni pubblicate è questo: in assenza di certezze scientifiche, ai ragazzi della fascia tra i 12 e i 17 saranno somministrati solo vaccini sicuri, cioè Pfizer e non altri. (Cronache della Campania)

Con un comunicato sui profili social ufficiali, la Regione Campania chiarisce come sta procedendo la Campagna Vaccinale riguardante la fascia d’età 12-17 anni. In relazione a notizie relative a un presunto stop delle vaccinazioni per i minorenni, si chiarisce che il senso delle dichiarazioni pubblicate è questo: in assenza di certezze scientifiche, ai ragazzi della fascia tra i 12 e i 17 saranno somministrati solo vaccini sicuri, cioè Pfizer e non altri. (100x100 Napoli)

Ma all’appello del vaccino mancano ancora circa 90 mila bresciani con più di 50 anni. Inoltre ci sono anche le richieste degli ultrasessantenni che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca, ma chiedono il richiamo con Pfizer (QuiBrescia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr