Nuovi colori regioni dal 3 maggio: Valle d'Aosta in zona rossa, Sardegna in arancione. Nuovo grafico sull'incidenza AGGIORNAMENTO

Valledaostaglocal.it INTERNO

In giornata il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà le ordinanze che entreranno in vigore da lunedì 3 maggio.

Pochi i cambi, dopo il pieno di regioni gialle della scorsa settimana e le riaperture del 26 aprile.

Solo un impegno collettivo – dichiara il Presidente Erik Lavevaz - può permettere la riduzione del numero di casi

Dal confronto è emerso anche come, in queste condizioni, la riduzione dell’incidenza sotto la soglia di 250 su 100.000 permetterebbe alla Valle d’Aosta di tornare in zona arancione già a partire da lunedì 10 maggio. (Valledaostaglocal.it)

La notizia riportata su altri media

(askanews) - Sono 13.446 i nuovi positivi al coronavirus SARS-CoV-2, su oltre 338mila test effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, 263 i morti secondo i dati dell'ultimo bollettino del ministero della Salute. (Tiscali.it)

(aggiornamento di Alessandro Nidi). Caso Covid, perché Speranza cambiò definizione?/ "Sparito" altro documento Oms. CABINA DI REGIA: PUGLIA GIALLA? Tutte le altre regioni e Province Autonome sono da considerarsi invece in area gialla, eccezion fatta per alcuni lockdown decretati a livello locale in determinati Comuni. (Il Sussidiario.net)

Le mozioni. La prima di queste iniziative impegna il Presidente della Regione a revisionare le modalità di raccolta e conteggio degli infetti da Covid-19 con l’obiettivo di differenziare gli asintomatici e i non negativizzati da coloro che hanno la malattia conclamata. (gazzettamatin.com)

Tre Regioni (contro 4 della settimana precedente) hanno un Rt puntuale maggiore di uno 30 aprile 2021 a. a. a. Valle d'Aosta in zona rossa, Sardegna in arancione e Puglia in bilico tra giallo e arancione. (Corriere dell'Umbria)

Tuttavia i provvedimenti fanno salve eventuali misure più restrittive già adottate sui territori. A cura della Redazione. Ministero della Salute, ordinanza 30/04/2021 (Gazzetta Ufficiale 30/04/2021, n. (Ipsoa)

Come si temeva la Valle d’Aosta è costretta a tornare in zona rossa per il superamento dei 250 casi ogni 100 mila abitanti, come prevedono i decreti più recenti se l’incidenza supera tale soglia la zona rossa è automatica. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr