Eni sempre più green, Descalzi "totale decarbonizzazione entro 2050"

Eni sempre più green, Descalzi totale decarbonizzazione entro 2050
Yahoo Finanza ECONOMIA

"La conversione probabilmente avverrà entro il 2030 perché entro il 2040 puntiamo chiudere le raffinerie tradizionali.

Queste iniziative, rileva l'ad di Eni illustrando il piano, "contribuiranno sensibilmente alla decarbonizzazione dei nostri prodotti e avranno un impatto positivo per i nostri clienti.

Per quanto riguarda la produzione, nell'arco del piano, crescerà a una media di circa 4% all’anno, principalmente in maniera organica. (Yahoo Finanza)

Ne parlano anche altri media

Sono queste le dichiarazioni del vicesindaco Eugenio Fusignani, dopo appunto le ultime dichiarazioni che hanno tratteggiato gli investimenti futuri in campo energetico sul territorio ravennate “Un incontro ufficiale nel corso del quale sollecitare un piano energetico nazionale inserito nella strategia europea per la sostenibilità e lo sblocco dell’attività produttiva del metano, energia pulita, da affiancare alle rinnovabili che stanno prendendo piede a Ravenna” spiega il vicesindaco. (Ravennawebtv.it)

Nonostante il calo del prezzo del greggio e gli effetti del Covid-19, nel quarto trimestre del 2020 Eni torna all’utile. In pochi mesi abbiamo rivisto il programma di spesa e minimizzato l’impatto della caduta del prezzo del greggio”, dice l’ad Descalzi. (L'agone)

Contestualmente al piano il management di ENI ha annunciato la fusione dei business delle energie rinnovabili e del retail. Il Cane a sei zampe ha annunciato anche l’intenzione di incrementare la politica di remunerazione. (SoldiOnline.it)

Come vanno i conti di Eni

L’utile operativo rettificato di gruppo segnala una frenata anno su anno di ben 6,7miliardi di euro, chiudendo a 1,9 miliardi (500 milioni di euro nel quarto trimestre). Eni torna in utile per 66 milioni nel quarto trimestre e batte il consensus, che si aspettava una perdita di 40 milioni di euro, ma archivia l’anno con un rosso di 742 milioni di euro. (Milano Finanza)

I progetti di stoccaggio di CO2 comprendono circa 7 milioni di tonnellate l’anno al 2030 e 50 milioni al 2050. L’altra novità è che il programma di buyback, per 300 milioni di euro l’anno, ripartirà anche con Brent a 56 dollari al barile. (Milano Finanza)

Tutti i dettagli sui risultati economici e finanziari del gruppo energetico. Eni chiude il 2020 con un rosso di 742 milioni. (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr