Gli accordicchi di Letta si spappoleranno?

Gli accordicchi di Letta si spappoleranno?
Start Magazine INTERNO

Anche le vignette risentono delle scommesse sull’operazione di Enrico Letta e Carlo Calenda e sul veleno sparso sulla coda dalla sinistra ambientalista.

Che cosa succede tra i partiti della coalizione di centrosinistra in cantiere.

Dove di seggi non c’è proprio abbondanza dopo i tagli imposti dai grillini e consentiti dagli alleati di turno, a destra e a sinistra, originariamente contrari.

Invece Emilio Giannelli sul Corriere della Sera, pur scherzando nel titolo sul “campo stretto”, non ha fatto ancora scendere del tutto dal braccio sinistro del segretario del Pd la coppia Bonelli-Fratoianni. (Start Magazine)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Non è una sorpresa: in trent’anni di collaborazione, i tre partiti hanno sempre saputo mettere temporaneamente da parte le divisioni, le contraddizioni, le contrapposizioni personalistiche per concentrarsi sulla campagna elettorale e il risultato da raggiungere con il voto. (L'Eco di Bergamo)

Per superarlo serve tempo. Ma quando il tempo non c'è, come in questo caso, è indispensabile abbandonare l'istinto e usare la ragione (la Repubblica)

Altro esempio, l’impatto delle confische o delle interdittive sono dotati di un’afflittività molto superiore alle stesse pene Per 30 anni c’è stato uno slittamento che noi vediamo a monte e non a valle. (Tempi.it)

Vincitori e vinti del patto fra Letta e Calenda

La sinistra dichiara che avrebbe proseguito volentieri la stagione della solidarietà nazionale con la guida di Draghi, ma nei fatti sta trasformando la campagna elettorale in una rissa, sia al suo interno sia nei confronti del centrodestra. (La Nuova Bussola Quotidiana)

Un quadro esaltante per chi sogna Giorgia Meloni a Palazzo Chigi e Matteo Salvini al Viminale. In meno di quindici parole, ecco a che punto è la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni politiche previste per il 25 settembre. (Fanpage.it)

Ogni dettaglio può significare qualcosa, ma anche il suo opposto. Mai come stavolta la verità è sfuggente. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr