Il nonno di Eitan arrestato a Tel Aviv: l’accusa è rapimento

Notizia Oggi Borgosesia - INTERNO

A comunicarlo è stata la Polizia, che ha preso la decisione dopo aver interrogato l’uomo: per lui l’accusa è quella di rapimento.

Come riporta Prima Novara, media locali riportano intanto che Eitan è a casa dell’uomo a Petah Tikva, non lontano da Tel Aviv.

Media israeliani riportano intanto che Eitan si trova a casa del nonno a Petah Tikva, non lontano da Tel Aviv

Il nonno di Eitan ai domiciliari con l’accusa di rapimento. (Notizia Oggi Borgosesia -)

Ne parlano anche altre testate

E dopo l'interrogatorio nonno Shmuel Peleg è stato posto agli arresti domiciliari e gli è stato trattenuto il passaporto. Nonno Peleg. "Il trasferimento di Eitan in Israele è avvenuto in maniera legale e dopo una consultazione con esperti di diritto". (IL GIORNO)

Eppure Shmuel Peleg, il nonno israeliano del piccolo, è riuscito ad aggirare i controlli e bypassare la legge, riuscendo a portare il piccolo, soggetto a divieto di espatrio, a Tel Aviv. In quell'occasione, comunque, il giudice dispose l'immediata riconsegna del passaporto israeliano di Eitan da parte del nonno: al piccolo era stato vietato l'espatrio (Fanpage.it)

Peleg è stato posto agli arresti domiciliari fino a venerdì. A interrogare Shmuel Peleg è stata l'unità speciale 433. (Liberoquotidiano.it)

Spero che la saga finisca al più presto per il benessere mentale del bambino", ha commentato Or Norki, zio paterno di Eitan. Secondo il marito della zia affidataria Aya, "serve una soluzione politica per riportare in Italia Eitan, quella giudiziaria prevede tempi troppo lunghi". (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

14 settembre 2021 Link Embed. Voleva tornare in Israele già da molto tempo". "La situazione di Eitan è grave, non c'è stato nessun rapimento. (Repubblica TV)

Intanto in serata l’ambasciata israeliana ha dichiarato: “Ci occupiamo del caso Eitan in collaborazione con l’Italia“ Dopo essere stato ascoltato dagli inquirenti, l’uomo è stato messo agli arresti domiciliari fino a venerdì. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr