Play Store e App Store, presenti oltre 200 app truffaldine

Play Store e App Store, presenti oltre 200 app truffaldine
Fidelity News SCIENZA E TECNOLOGIA

3 giorni), proponevano un abbonamento ricorrente molto alto (in un caso addirittura di 66 dollari a settimana, per un danno annuo di 3.432 dollari) che non s’interrompeva disinstallando l’app, ma solo disdicendolo attraverso l’apposita sezione del proprio app store.

Le applicazioni scoperte da Avast (nel cui sito sono debitamente elencate, a disposizione degli utenti), 70 nel Play Store e 134 nell’App Store, chiaramente indirizzate a un pubblico giovane, venivano pubblicizzate su social e app di tendenza, tra cui (per citarne solo alcuni) TikTok, Facebook, Snapchat e Instagram, con inserzioni accattivanti, come immagini e messaggi, prospettando – ad esempio – “installazioni o download gratuiti”. (Fidelity News)

Ne parlano anche altre testate

Dopo molti mesi di sviluppo in beta, Sygic GPS Navigation arriva in versione stabile su Android Auto. Queste applicazioni potrebbero riguardare diversi ambiti, tra cui, oltre ovviamente alla navigazione, i parcheggi, le stazioni di ricarica elettriche e quelle per il carburante. (TuttoAndroid.net)

Fatecelo sapere nei commenti e nel nostro gruppo Facebook Android Auto Italia E voi avete già provato le beta di nuove app per Android Auto? (Androidworld)

Sempre dalla stessa fonte, questa volta abbiamo trovato due nuove app di navigazione interessate all’approdo su Android Auto. La seconda app interessata allo sviluppo della funzionalità di Android Auto è Gaia GPS, un navigatore decisamente particolare, che ha come focus principale la pianificazione di viaggi all’aperto e nell’entroterra. (Androidworld)

Google annuncia nuove applicazioni per Android Auto, scaricabili dal Play Store

Inoltre, gli sviluppatori interessati possono iniziare a lavorare con la libreria di app Android for Cars in Jetpack oggi e pubblicare gli aggiornamenti necessari nel Play Store ogni volta che sono pronti Circa otto mesi fa Google ha aperto le porte a una più ampia varietà di app che sarebbero potute essere integrate direttamente con Android Auto. (Android Blog Italia)

Adesso tutto questo però non sarà più necessario perché le applicazioni che rientrano nelle nuove categorie possono essere pubblicate su Google Play Store associato ad Android Auto, purché rispettino le linee guida previste dalla multinazionale di Mountain View. (macitynet.it)

Sono già disponibili sul Play Store una serie di applicazioni aggiornate a tempo di record da parte dei rispettivi sviluppatori, alcune delle quali già molto famose e disponibili per gli smartphone (TuttoAndroid.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr