Ventinove docenti in isolamento, chiude il plesso "Verona Trento"

Ventinove docenti in isolamento, chiude il plesso Verona Trento
Approfondimenti:
MessinaToday INTERNO

"Verificata l’impossibilità di garantire a tutte le classi del plesso Verona-Trento le necessarie coperture determina che a partire dal giorno 08/04/2021 le attività didattiche del plesso si svolgano in DAD nel rispetto dell’orario vigente delle lezioni, come da piano di DDI", si legge.

"Al termine delle attività, gli alunni non muniti di autorizzazione alla uscita autonoma dovranno essere prelevati dai rispettivi genitori", spiega ancora nella circolare

Questo il motivo che, dopo la segnalazione da parte dell'Asp di Messina, comporterà da giovedì 8 aprile, la chiusura del plesso "Verona-Trento" dell'Istituto comprensivo. (MessinaToday)

Ne parlano anche altri giornali

Diverso il discorso per i più piccoli, la cui maggior parte è tornata in aula. Se per le prime medie della Verga abbiamo avuto 35 presenti su 370, all'elementare San Francesco vi sono stati due terzi di alunni in presenza e un terzo in ddi. (BariToday)

“Non ho inserito il termine ultimo nella comunicazione”, fa notare, ad esempio, Alba Decataldo, preside della Massari-Galilei e reggente della San Filippo Neri (La Repubblica)

Dad contro scuola in presenza. A Foggia due gruppi "si contendono" il diritto di scelta sulla scuola per i propri figli. (FoggiaToday)

Covid, tutti i dati sulla didattica a distanza integrata: metà del campione non nota differenze, il 17% evidenzia un peggioramento nell’apprendimento

Il servizio di Aurora Fiorenza Scuola, resistono in classe solo i più piccoli. (TGS)

Bologna, 8 aprile 2021 - Più che un primo giorno di lezioni, una grande festa. Con i bimbi "in fibrillazione fin dalla sera prima", racconta un papà con due pargole tra l’ultimo anno di materna e la terza elementare. (il Resto del Carlino)

"La didattica in presenza è fondamentale per ogni giovane: tutti abbiamo avuto sedici anni e lo sappiamo bene - ha concluso Rosolen - Per il 39,05% delle scuole primarie non c'è stata differenza, per il 10,48% invece è peggiorato e per l'1,90% è migliorato. (Il Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr