Gli esperti di marketing paragonano Emma Raducanu a Naomi Osaka e Lewis Hamilton

Gli esperti di marketing paragonano Emma Raducanu a Naomi Osaka e Lewis Hamilton
Tennis World Italia SPORT

In finale, proprio nella serata di sabato 11 settembre, ha sconfitto proprio una sua coetanea Leylah Fernanez in due set.

Per quanto riguarda l'appeal del marchio, penso che si possano tracciare parallelismi con Naomi Osaka, nata in Giappone da padre haitiano e madre giapponese e cresciuta negli Stati Uniti.

Si chiama Emma Raducanu e potrebbe diventare la nuova icona dello sport britannico.

Un altro esperto di marketing Mark Borkowski ha condiviso un punto di vista molto ottimista riguardo al futuro di Emma Raducanu: “Potenzialmente, la vedo come una ragazza da un miliardo di dollari

La rivelazione della competizione statunitense ha preso d’assalto il mondo del marketing, mentre i principali marchi si scatenavano per negoziare e preparare future campagne. (Tennis World Italia)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ultimo dato prima di entrare nel merito delle partite newyorkesi: Raducanu ha vinto il torneo senza affrontare Top 10. Le partite di Emma Raducanu allo US Open. Dopo la wild card ricevuta a Wimbledon in quanto giocatrice di casa, Raducanu si presenta allo US Open senza avere la classifica necessaria per essere ammessa direttamente al tabellone principale. (Ubi Tennis)

Poi è arrivata agli US Open e ha vinto senza che le avversarie riuscissero nemmeno ad avvicinarsi al suo livello di gioco. Bianca Andreescu, una delle ultime giovani capaci di un exploit, agli US Open del 2019, era comunque alla sua quarta partecipazione Slam (L'Ultimo Uomo)

Poiché è probabile che né lei né Fernandez siano meteore, avremo dunque modo di raccontare molte altre loro partite Da adesso avrà tutto il tempo per sommare parecchi slam, oltre ai Masters 1000, 500, 250 eccetera. (La Repubblica)

Emma Raducanu incolla oltre 9 milioni di spettatori per la finale in patria

A ogni modo, sono molto contenta del modo in cui ho gareggiato e della sfida che ho giocato in pista nelle ultime due settimane Sentimenti contrastanti per Leylah Fernandez al termine della finale degli Us Open, persa in due set contro la sua amica coetanea Emma Raducanu. (Tennis World Italia)

La cosa più importante che ho imparato da questo torneo è come recuperare fisicamente dopo così tante vittorie una dopo l’altra. Il momento che mi sono sempre immaginata fin da piccola era proprio la festa immediatamente dopo il match-point, proprio come è successo. (LiveTennis.it)

I dati di ascolto sono stati comunicati direttamente dal network britannico, che si è congratulato con Raducanu per questo inaspettato ma meritatissimo successo Ancor più significativo il dato per fasce d’eta: il 48% era compreso dai 16 ai 34 anni. (LiveTennis.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr