L'aria che tira, Toni Capuozzo: "Con tutto il rispetto per il papà di Carlo Giuliani". La verità sul G8 di Genova 2001: quello che la sinistra ha sempre nascosto

L'aria che tira, Toni Capuozzo: Con tutto il rispetto per il papà di Carlo Giuliani. La verità sul G8 di Genova 2001: quello che la sinistra ha sempre nascosto
Liberoquotidiano.it INTERNO

20 luglio 2021 a. a. a. "Con tutto il rispetto per il padre di Carlo Giuliani".

Prima di lui ha parlato il padre del no global ucciso durante gli scontri con le forze dell'ordine in piazza Alimonda.

In collegamento con L'aria che tira Estate su La7, Toni Capuozzo ricordo con dolore ma con l'obiettività del grande giornalista i fatti di Genova 2001, 20 anni dopo.

"Come la Diaz e Cucchi": violenze in carcere a Santa Maria Capua Vetere, sospesi i 52 indagati

Queste tre situazioni, spiega Capuozzo, "vanno analizzate separatamente senza nessuna bandiera, come la vidi da cronista". (Liberoquotidiano.it)

Su altre testate

La mattina del 20 luglio Genova è invasa dai manifestanti, qua e là spuntano e svaniscono i gruppuscoli dei black bloc, dietro di loro lasciano auto incendiate e bancomat distrutti. Una delle foto simbolo degli scontri del G8 di Genova del 2001: una pistola spunta da una camionetta dei carabinieri - Ansa. (Avvenire)

Penso ancora che darsi regole comuni possa aiutare a tutelare la vita di tutti Prima del G8, il 2000 era stato l’anno delle grandi speranze aperte dal Giubileo con la campagna "Rimetti il debito". (Avvenire)

Il brano è accompagnato da un video girato a Londra e celebra il rito collettivo del calcio e il ritorno alla vita del post pandemia in un continente vaccinato, "dalle strade di Dublino a Notre Dame", come canta il leader della band irlandese nel pezzo dal sound pop ma con la chitarra marchio di fabbrica del gruppo irlandese e una spruzzata di dance, assicurata dal dj e produttore olandese. (La7)

G8, i momenti più significativi degli scontri di Genova: dalla morte di Carlo Giuliani alle violenze della scuola Diaz

Nella notte tra il 21 e il 22 luglio 2001 in Italia la notizia dell’irruzione, violentissima e definita da Amnesty International la più grave violazione dei diritti umani dopo la Seconda Guerra Mondiale in Europa. (LaPresse)

Il brano è accompagnato da un video girato a Londra e celebra il rito collettivo del calcio e il ritorno alla vita del post pandemia in un continente vaccinato, "dalle strade di Dublino a Notre Dame", come canta il leader della band irlandese nel pezzo dal sound pop ma con la chitarra marchio di fabbrica del gruppo irlandese e una spruzzata di dance, assicurata dal dj e produttore olandese. (La7)

Vent’anni fa iniziavano le manifestazioni e i cortei di protesta per il G8 a Genova, culminati negli scontri tra black bloc e manifestanti e forze dell’ordine che portarono alla morte di Carlo Giuliani e alle violenze gratuite della polizia nella scuola Diaz (Corriere TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr