L'omicidio Regeni, annullato il processo agli agenti segreti egiziani

Giornale di Sicilia INTERNO

In aula presenti i genitori di Regeni, Paola e Claudio e la sorella Irene che si sono costituiti parte civile

La domanda è: perché gli imputati non sono presenti qui in questa aula, sono inconsapevoli o finti inconsapevoli?

Fonti di procura esprimono amarezza e sorpresa mentre i familiari di Giulio, presenti in aula, non si dicono rassegnati: è «solo una battuta d’arresto, premiata la prepotenza egiziana». (Giornale di Sicilia)

Su altri media

VIDEO - Naufraga il processo Regeni per la mancata notifica agli imputati. Dopo una camera di consiglio durata oltre cinque ore, i giudici hanno annullato l'atto con cui il Gup ha disposto il rinvio a giudizio degli imputati nel maggio scorso. (Yahoo Notizie)

La dichiarazione dei genitori del ricercatore ucciso al Cairo: "Gli imputati non possono dire di non sapere". (LaPresse) La famiglia di Giulio Regeni ha espresso grande amarezza ma anche la determinazione di voler proseguire la sua battaglia dopo la battuta d’arresto subita in apertura dal processo sull’omicidio del ricercatore friulano al Cairo. (LaPresse)

Battuta d’arresto in apertura del processo sull’omicidio di Giulio Regeni. “Prendiamo atto con amarezza di questa decisione, che purtroppo premia l’ostruzionismo, l’arroganza e la prepotenza egiziana”, ha detto l’avvocata Alessandra Ballerini, legale della famiglia Regeni. (LaPresse)

Caso Regeni, stop al processo per assenza degli imputati

Genova 15 ott. In questo momento in aula si sta svolgendo l’appello delle parti civili e delle parti offese (LaPresse)

Insieme al legale erano presenti i genitori di Giulio, Paola Deffendi e Claudio Regeni e la sorella Irene. «Questo non è il processo contro i quattro imputati ma è un processo contro l’Egitto», ha detto l’avvocato Tranquillino Sarno, legale d’ufficio del colonnello Athar Kamel. (Il Sole 24 ORE)

Secondo i giudici della Terza Corte d’assise di Roma gli atti devono tornare al gup. Secondo i giudici della Terza Corte d’assise di Roma gli atti devono tornare al gup. Battuta d’arresto in apertura del processo per la morte di Giulio Regeni . (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr