Recovery, l'Italia consegna il piano alla Commissione Ue: richiesti 191 miliardi

Recovery, l'Italia consegna il piano alla Commissione Ue: richiesti 191 miliardi
Giornale di Sicilia INTERNO

Fornirà fino a 672,5 miliardi di euro per sostenere investimenti e riforme (per un totale di 312,5 miliardi di euro in sovvenzioni e 360 miliardi in prestiti)».

Nel piano presentato, spiega la Commissione, «l'Italia ha richiesto un totale di 191,5 miliardi di euro di sostegno nell’ambito del Rrf, di cui 68,9 miliardi di euro in sovvenzioni e 122,6 miliardi di euro in prestiti».

La Commissione europea ha ricevuto i piani ufficiali di Ripresa e resilienza da Italia, Belgio, Austria e Slovenia (Giornale di Sicilia)

Su altre testate

La commissione ha due mesi di tempo dal momento in cui ottiene un piano nazionale per verificare che soddisfi i criteri. Diversi paesi dell’Unione europea hanno presentato i loro piani prima dell’Italia, mentre altri dovrebbero inviarli a Bruxelles a maggio. (Buzznews portale di notizie)

Fra i tanti dati che si potrebbero commentare (tutti negativi) se ne può ricordare anche un altro: per il 63% dei tedeschi l’Unione europea è un organismo eccessivamente burocratico. Che cosa c’è da cambiare nell’Ue secondo Pierluigi Magnaschi, direttore di Italia Oggi. (Startmag Web magazine)

Più nel dettaglio Rockley Photonics sta sviluppando due sensori con funzionalità avanzate. E’ data tempo che Apple lascia trapelare che il prossimo Apple Watch può essere impiegato anche per effettuare misurazioni dei parametri vitali, con risultati che possono risultare utili anche per fini medici. (HelpMeTech)

Recovery, piano Italia inviato all'Ue

Gli altri Stati, a quanto si apprende a Bruxelles, potrebbero presentare i rispettivi piani nazionali nella notte. La Commissione Europea ha ricevuto oggi i piani nazionali di ripresa e di resilienza anche di Spagna, Danimarca, Lettonia e Lussemburgo. (siciliareport.it)

Lo dice Matteo Salvini, rispondendo alle domande dei cronisti durante la conferenza stampa di presentazione delle proposte della Lega sull’Agricoltura. “Dall’Europa per rialzarci dopo il Covid ci aspettiamo proposte, aiuti concreti, non obblighi, inquisizioni o tagliole – aggiunge - (LaPresse)

Ecco le sue parole:. “Anche noi del Bologna saremo costretti a cedere dei giocatori giovanissimi molto forti per risanare i conti, purtroppo tutti i bilanci delle squadre, per via della pandemia, sono crollati. (CIP)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr