Tesoro nascosto in casa, vecchietti con 1 milione e mezzo in contanti

Tesoro nascosto in casa, vecchietti con 1 milione e mezzo in contanti
Teleclubitalia INTERNO

È quanto hanno travato i carabinieri di Gioia Tauro, Reggio Calabria, a casa di una coppia di anziani, lui 70 anni lei 66, entrambi incensurati.

Denunciati per riciclaggio. Adesso dunque toccherà agli investigatori capire dove i due pensionati abbiano preso tutti quei soldi.

Un milione e mezzo di euro nascosti dietro un mobile.

Una somma che per storia e reddito è impensabile che i due pensionati abbiano messo via e motivo sufficiente per far finire il denaro sotto sequestro e i due sotto inchiesta per riciclaggio. (Teleclubitalia)

Ne parlano anche altri media

Riaprirà così com’era, giovedì mattina, il Pronto Soccorso gioiese, chiuso dall’Asp per mancanza di personale sanitario. Longo, per affrontare il tema delle risorse umane ed economiche finalizzate al mantenimento e potenziamento del pronto soccorso e della struttura ospedaliera (Gazzetta del Sud - Edizione Reggio Calabria)

Si tratta di due pensionati, marito e moglie di 70 e 66 anni, denunciati per riciclaggio dai Carabinieri. di Vibo Valentia hanno trovato i soldi. (Quotidiano del Sud)

Gli investigatori hanno avviato ulteriori accertamenti per cercare di determinare la provenienza di una simile quantità di denaro, e capire se dietro si nasconda una rete criminale più ampia. Gioia Tauro, 12 ottobre 2021 - Moglie e marito, lei 66 anni e lui 70, entrambi incensurati ma con un milione e 500mila euro in contanti nascosti dietro un mobile. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Un milione e mezzo di euro in casa, denunciata coppia di pensionati

Nel corso di una perquisizione condotta in un appartamento, i militari della Compagnia Carabinieri di Gioia Tauro, supportati da personale della S.I.O. I militari dell’Arma, nel corso delle plurime attività connesse con il controllo del territorio, è stato individuato un edificio posto nella zona marina di Gioia Tauro, perquisendo un appartamento due coniugi incensurati, un 70enne e una 66enne, e rinvenendo 1.500.000 euro ritenuti provento di attività criminosa. (Soverato Web)

Di certo, ai due pensionati toccherà spiegare come mai abbiano progettato un sistema assolutamente singolare per occultare tutto quel denaro Una somma che per storia e reddito è impensabile che i due pensionati abbiano messo via e motivo sufficiente per far finire il denaro sotto sequestro e i due sotto inchiesta per riciclaggio. (Teleclubitalia.it)

Indagini ulteriori sono in corso in merito alla marchiatura di uno dei panetti di cocaina sequestrati, recante la riproduzione del logo del social network “Tik Tok”, per individuarne la provenienza e a ricostruire le rotte di approvvigionamento della droga I due nascondevano in casa un chilo e 200 grammi di cocaina e una pistola clandestina. (Quotidiano online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr