MotoGP Aragon, Mir: “Sono deluso, mi aspettavo una gara diversa”

MotoGP Aragon, Mir: “Sono deluso, mi aspettavo una gara diversa”
Motosprint.it SPORT

Sono però deluso, mi aspettavo di fare meglio perché il passo c’era e mi aspettavo di arrivare meglio al podio.

Adesso stanno lavorando forte ma bisognava farlo prima, penso che per l’anno prossimo avranno già pronto un pacchetto competitivo da portare.”. MotoGP Aragon, Parco Chiuso: il commento di Bagnaia, Marquez e Mir

Non può certo dirsi soddisfatto della sua gara Joan Mir.

“Ho dato davvero tutto”. (Motosprint.it)

Ne parlano anche altri giornali

"Alla fine dell'anno io smetterò, ma al momento Bagnaia e Morbidelli sono due top rider della MotoGP, sono due dei più forti della griglia. "Correndo con la gomma posteriore soft però ho dovuto fare molta attenzione all'inizio della gara per cercare di non distruggerla. (Motorsport.com Italia)

Combattere con i piloti Ducati è molto difficile perché frenano molto tardi e accelerano molto bene Nel round MotoGP di Aragon Marc Marquez sale sul podio dopo un'epica sfida contro Pecco Bagnaia. (Corse di Moto)

Ci ho provato, oggi Pecco è stato più veloce, ha fatto una gara incredibile, io ci ho provato, l'ho seguito, sono contento per questo podio in una stagione così difficile". 12 Settembre 2021. Il centauro catalano: "E' stato uno dei weekend peggiori". (Sportal)

MotoGP, Quartararo: “Non è un disastro, ma è successo qualcosa alla gomma”

La prima vittoria in MotoGP è un momento che un pilota non scorda mai e poi una successo come questo, con una battaglia fino all’ultimo giro, è fantastico. Ogni tanto Pecco è stato sfortunato con le gomme, ma oggi era il giorno giusto. (Motosprint.it)

Tuttavia, Quartararo guarda l’aspetto positivo e considera il fatto che nelle ultime gare aveva sempre ampliato il proprio vantaggio in classifica Il tracciato di Motorland è sempre stato un po’ indigesto al pilota Yamaha, che anche quest’anno fatica a mandarlo giù, dovendosi accontentare dell’ottava posizione. (Motorsport.com Italia)

“Non è un disastro, anche perché rispetto allo scorso anno le sensazioni era differenti. Numeri che non sfuggono al francese, chiamato a lottare fin dal primo giro con la sua Yamaha. (GPOne.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr