Quattordici anni di Pd, "Una storia di bla-bla-bla"

Quattordici anni di Pd, Una storia di bla-bla-bla
ilGiornale.it INTERNO

Le numerose scissioni del Pd. Il primo addio è quello firmato, nel 2009, da Francesco Rutelli, uno dei fondatori del partito.

Anzi, secondo Arturo Parisi, ideologo dell’Ulivo prodiano ed ex ministro della Difesa, il Pd non è davvero mai nato.

La parabola di Veltroni. Ma, oltre alle scissioni, come è andata davvero la storia del Pd?

Una leadership breve, durata il tempo di due scissioni (prima Calenda e poi Renzi a stretto giro) e due governi Conte, prima delle dimissioni

Una storia lunga, iniziata con l’ambizioso discorso di Walter Veltroni al Lingotto, sancita dalle primarie del 2007, e che non è proseguita alla grande. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altri media

Lo comunicano Gianni Cordisco e i segretari del Pd della Provincia di Chieti. “Con la presenza del segretario nazionale Enrico Letta a Lanciano abbiamo rafforzato la convinzione di essere a Roma domani 16 ottobre per la manifestazione nazionale indetta dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, contro i fascismi. (AbruzzoLive)

Questo fatto non può lasciarci indifferenti e non dobbiamo fare l'errore di pensare che non ci riguardi; ricordiamo infatti che esponenti di tale formazione eversiva operanti nel Ponente ligure, attaccarono nel recente passato in modo vile e codardo la sede locale dell’ANPI "I fatti accaduti a Roma, l'assalto alla sede della Cgil, ripropongono la necessità e urgenza di affrontare seriamente e con fermezza il tema dei movimenti eversivi di matrice fascista che rappresentano una reale minaccia alla vita democratica e alle leggi della Repubblica". (SanremoNews.it)

"I circoli Pd della zona sud/ovest sostengono Dino Lombardi a Sindaco di Beinasco in quanto rappresentante di una coalizione nata dal dialogo tra il centro sinistra, la sinistra, i 5 stelle e rappresentanti civici. (TorinoSud)

Torre Annunziata. Martedì l'assemblea pubblica del Pd

Inutile dire che la situazione attuale è evidentemente ereditata da visioni miopi e politiche demaniali errate passate». Ragion per cui ci piacerebbe conoscere il pensiero dell’amministrazione comunale sul tema, perché a nostro avviso bisognerebbe avere il coraggio di esprimere un indirizzo politico chiaro e netto sulla vicenda. (Canosa news24city)

No ad accordi informali o generiche indicazioni di voto da parte di nessuno ma un accordo chiaro con il simbolo del Pd sulla scheda. Lo dichiara la segretaria cittadina del Pd di Capoterra (Cagliari), Isabella Murtas, in merito alle alleanze in vista del ballottaggio (Sardegna Reporter)

Lo ribadiamo con la consapevolezza di essere una grande forza che ha cercato sempre di affrontare una realtà complessa muovendosi dentro i principi di legalità e di lotta alla camorra coniugati con l'azione per l'equità e la solidarietà" - spiega in una nota Persico. (Lo Strillone)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr