Wimbledon 2022, gli organizzatori rispondono ad ATP e WTA: "Profonda delusione per le decisioni prese"

OA Sport SPORT

Il Roland Garros è ormai prossimo a cominciare, relativamente al suo tabellone principale, ma l’attualità ci porta a qualcosa che va oltre, ovvero a Wimbledon.

Una decisione frutto di quanto stabilito da AELTC e LTA in merito al veto sulla partecipazione di giocatori e giocatrici della Russia e della Bielorussia allo Slam londinese.

Come è stato annunciato alcune ore fa, ATP e WTA non assegneranno punti validi per i rispettivi ranking nella prossima edizione dei Championships. (OA Sport)

Su altri media

La decisione di ATP, WTA e ITF di non assegnare punti validi per le classifiche a chi partecipa al torneo di Wimbledon 2022 ha polarizzato l'attenzione del pubblico, e anche le rispettive posizioni. “Grazie WTA e ATP per essere oggi protagonisti nell’appoggio alla Russia e alle sue news” ha scritto Kostyuk (Tiscali)

Rapida la replica di Wimbledon, che ha espresso «profonda delusione per le decisioni prese da Atp, Wta e Itf di rimuovere punti in classifica per i Championships. È stata intrapresa un'azione immediata per sospendere l'evento dell'Atp Tour a Mosca e per far gareggiare gli atleti russi e bielorussi sotto bandiere neutrali nel Tour (La Stampa)

Definendo ingiusta l’esclusione degli atleti, le associazioni hanno comunicato con rammarico che, «date le circostanze che minano l’integrità del ranking, non esistono altre opzioni se non rimuovere i punti Atp e Wta da Wimbledon 2022». (Ticinonline)

È importante sottolineare che i punti non verranno assegnati soltanto a Wimbledon, mentre per gli altri tornei su erba rimarrà tutto normale. Il romano, infatti, in ogni caso perderà i suoi 1200 punti ottenuti nella scorsa stagione con l’arrivo in finale e scenderà di diverse posizioni in classifica, sicuramente oltre la top ten. (OA Sport)

La forzata assenza di atleti russi e bielorussi, infatti, farà sì che Wimbledon 2022 non assegnerà alcun punto utile ai ranking mondiali. 20 Maggio 2022. Storica decisione su Wimbledon, e a farne le spese potrebbero essere anche Djokovic e Berrettini. (Sportal)

Tutti i tennisti perderanno infatti i punti conquistati nel 2021, a prescindere dal risultato che otterranno nel 2022. La replica di Wimbledon: profonda delusione. (Tennis Fever)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr