Olimpiadi, il no a Tokyo che va oltre il Covid e il sogno spezzato delle hockeyste coreane

Olimpiadi, il no a Tokyo che va oltre il Covid e il sogno spezzato delle hockeyste coreane
Approfondimenti:
la Repubblica SPORT

Un segnale sinistro d'altronde era già arrivato, quando Pyongyang fece brillare l’ufficio di collegamento con il Sud costruito al confine.

La doccia fredda è arrivata pochi giorni dopo l'annuncio di una candidatura congiunta Nord-Sud per le Olimpiadi 2032, partnership nemmeno citata nel comunicato che ha annunciato il no a Tokyo.

Nel gennaio del 2018 un portiere, quattro difensori e sette attaccanti della nazionale femminile nordcoreana di hockey su ghiaccio attraversarono il confine. (la Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

La Corea del Nord afferma di non aver avuto casi di coronavirus. La Corea del Nord rinuncia alle Olimpiadi di Tokyo: "Temiamo il virus". La Corea del Nord non parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo quest'anno a causa delle preoccupazioni sul coronavirus, ha detto martedì il ministero dello sport del Paese. (la Repubblica)

Calcio. Il pareggio contro il Servette ha avvicinato ulteriormente alla salvezza la squadra allenata da Maurizio Jacobacci - Ma da quando è in Super League, il Lugano si trova anche nelle migliori condizioni per affrontare l’ultimo quarto del torneo (Corriere del Ticino)

L'annuncio di oggi da parte della Corea del Nord mette fine alle speranze di Seul di utilizzare i Giochi del 2020, rinviati a questa estate a causa della pandemia di coronavirus, per innescare una ripresa del processo di discussione tra Pyongyang e Washington, interrotto dal fallimento di un vertice Kim-Trump ad Hanoi nel febbraio 2019 Decisione forte quella presa dalla Corea del Nord che, tramite il proprio Ministero dello Sport di Pyongyang, ha fatto sapere che non parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo 2020. (La Lazio Siamo Noi)

Olimpiadi Tokyo, Corea del Nord rinuncia per 'rischio Covid'

Foto: Lapresse Secondo quarto riportato da ANSA, al termine di una riunione del comitato olimpico della Corea del Nord è stato emesso il seguente comunicato stringato ed asciutto, come nella tradizione del Paese asiatico: “La nostra delegazione ha deciso di non partecipare ai 32mi Giochi Olimpici per proteggere gli atleti dalla crisi sanitaria globale causata dal Covid-19”. (OA Sport)

Sul fronte delle urgenze, la riduzione è stata, nel periodo preso in considerazione, del 24% in Italia. Va meglio per la provincia autonoma di Bolzano dove il calo è stato del 35,5%. (LaPresse)

In una riunione il comitato olimpico della Corea del Nord "ha deciso di non partecipare ai 32mi Giochi olimpici per proteggere gli atleti dalla crisi sanitaria globale causata dal Covid-19", ha fatto sapere il dipartimento delle comunicazioni del dicastero nordcoreano. (Sky Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr