Quirinale, Musumeci arriva terzo al voto per i grandi elettori e azzera la giunta: “Non lascio”

Quirinale, Musumeci arriva terzo al voto per i grandi elettori e azzera la giunta: “Non lascio”
Fanpage.it INTERNO

Quirinale, Musumeci arriva terzo al voto per i grandi elettori e azzera la giunta: “Non lascio” Il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci non si dimette ma azzera la giunta: la decisione dopo la votazione per i tre delegati regionali che eleggeranno il prossimo Presidente della Repubblica.

Io sono convinto che bisogna assolutamente abbandonarli per strada questi disertori, questo ricattatori che operano con la complicità del voto segreto. (Fanpage.it)

Su altri media

Politica le fonti Blitz fallito in Ars contro Musumeci, tutti i retroscena di Redazione 13 Gennaio 2022. Diversi deputati sarebbero stati sondati per capire la disponibilità a ricevere i voti del centrodestra come grande elettore e mettere così sotto scacco il governatore Nello Musumeci per farlo arrivare quarto in modo da lasciarlo fuori dal voto per il Quirinale. (ilSicilia.it)

Il presidente della Regione non aveva digerito lo “smacco”, annunciando a caldo l’azzeramento della giunta, salvo ripensarci a mente fredda dopo che molti dei suoi stessi fedelissimi lo hanno sconsigliato dal compiere questo passo. (CorrierediRagusa.it)

E anche per Giuseppe Lupo, capogruppo del Pd, da Musumeci c’è un teatrino di minacce e dietrofront: "Musumeci ha davvero dimostrato di aver perso lucidità. e pensare che appena pochi giorni fa aveva convocato una conferenza stampa per dire che il centrodestra era unito, non solo sulla carta Lo dico con cognizione di causa, perché non risolve nulla azzerando - in parte - la Giunta. (Tp24)

E’ il re delle sceneggiate

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella! – “Non esiste alcun complotto contro Nello Musumeci, c’è un malessere diffuso. (Livesicilia.it)

Gli elettori siciliani, a cui Musumeci si è rivolto durante il discorso, non conosceranno mai i nomi dei “ricattatori”. Il fatto che Musumeci abbia resistito alle intimidazioni consola, ma probabilmente ai siciliani onesti non basta (Livesicilia.it)

Una legislatura di pentimenti e continui ripensamenti: sul voto segreto, sui rimpasti e sullo scandalo Razza. ‘Nacque, visse e si contraddisse’, direbbe il sommo poeta. Ci riuscì, e quella volta Musumeci invocò addirittura i magistrati. (Buttanissima Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr