La Corea del Nord vieta i jeans e le mode Usa, Razzi: "Quando vado li indosserò lo stesso"

La Corea del Nord vieta i jeans e le mode Usa, Razzi: Quando vado li indosserò lo stesso
LA NAZIONE ESTERI

Li faceva sempre vedere.

Firenze, 9 giugno 2021 - Antonio Razzi, ha visto che cosa succede in Corea del Nord?

“Naturalmente gliel’ho detto a questo qui: in Corea non credo che quando vedono il tuo nome saranno felice di ospitarti.

Una volta ho detto al presidente che noi italiani abbiamo tutta un’altra cultura del dialogo e di come essere amici con l’ospite”

Ho portato anche altri giornalisti e mi fa piacere quando uno viene e poi racconta la verità. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altri media

Guerra senza quartiere ai jeans attillati, ai tagli di capelli «non convenzionali» e ai film stranieri, soprattutto alle temutissime soap opera sudcoreane. Kim Jong-un, leader della Corea del Nord, ha varato una legge per neutralizzare le minacce del «pensiero reazionario» che include sanzioni drastiche: pena di morte o i campi di lavoro e di rieducazione. (ilmattino.it)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Il leader della Corea del Nord è un noto fumatore e il padre è morto per arresto cardiaco nel dicembre del 2011. (Il Mattino)

Il fenomeno delle interferenze esterne non risparmia neanche la nomenclatura. Lo strumento è una legge varata a maggio per neutralizzare le minacce del “pensiero reazionario” che include sanzioni drastiche: pena di morte o i campi di lavoro e di rieducazione. (Ticinonews.ch)

Nord Corea, occhio al cinturino: Kim Jong-un è dimagrito. E Seul si preoccupa

in foto: Kim Jong–Un, numero uno della Corea del Nord. Indossare i jeans attillati in Corea del Nord potrebbe portare alla pena di morte. (Fanpage.it)

Il leader supremo, nel suo messaggio, ha messo al bando i jeans attillati e le pratiche come il piercing ritenuti simboli dello «stile di vita capitalista», esortando a fare di più per impedire alla «cultura capitalista» di conquistare il Paese. (ilmessaggero.it)

E gli esperti, osservando l'orologio al suo polso, hanno notato che ha perso peso. E Seul si preoccupa di Gianluca Modolo. Il leader nordcoreano Kim Jong-un alla seduta del Politburo del Partito dei Lavoratori di sabato scorso a Pyongyang (reuters). (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr