Cittadinanzattiva: abrogate la disposizione che consente 30 alunni per classe! - Notizie Scuola

Cittadinanzattiva: abrogate la disposizione che consente 30 alunni per classe! - Notizie Scuola
Tecnica della Scuola INTERNO

Inoltre, nell’ultimo anno, a seguito della pandemia, in gran parte dei casi le scuole non hanno rivisto il Piano di Emergenza né realizzato le prove di evacuazione.

In ultima istanza, il Governo, per Cittadinanzattiva deve dare informazioni univoche alle famiglie ma soprattutto assicurare a tutti gli studenti uguali diritti e garanzie sul territorio nazionale, “evitando che Regioni e singoli istituti scolastici si muovano in ordine sparso come troppo spesso accaduto nello scorso anno scolastico”

Cittadinanzattiva avanza con forza delle richieste per superare un paradosso normativo e uscire dall’emergenza che vede, all’avvio dell’anno scolastico nella gran parte delle regioni, quasi 17.000 classi con oltre 25 alunni, appartenenti nel 55% dei casi agli Istituti di II grado. (Tecnica della Scuola)

La notizia riportata su altri giornali

Questa notte davanti alla sede del ministero dell’Istruzione un gruppo di studenti ha esposto questo striscione per protestare nei confronti delle istituzioni a poche ore dalla ripartenza. Ci hanno lasciato una scuola in macerie, distrutta dai processi di aziendalizzazione e sottofinanziata, ora la ricostruiamo noi» (la tribuna di Treviso)

Nel caso di contagio, solo la classe infettata andrà in Dad, dunque non ci saranno interi istituti a casa. Tamponi salivari a campione. Infine, per quanto riguarda i tamponi salivari, è ormai chiaro che non potranno essere eseguiti su tutta la popolazione scolastica. (Open)

Secondo i dati del ministero sono circa il 2,9% delle classi totali e in media hanno 28 o 30 alunni. “La scuola sarà l’ultima cosa che chiuderà nel Paese” lo annuncia il ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, alla vigilia dell’inizio delle lezioni in molte regioni d’Italia. (Il Fatto Quotidiano)

"Dad, no grazie" Il primo giorno di scuola degli studenti piacentini - piacenzasera.it

Pertanto sulla carta tutto è pronto per l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022, che sarà ancora segnato dall’emergenza sanitaria che vedrà l’applicazione di numerose misure anti Covid. (LaVoceDiAsti.it)

E' suonata anche a Spoleto la campanella del primo giorno di scuola negli istituti di ogni ordine e grado. E’ suonata anche a Spoleto la campanella del primo giorno di scuola negli istituti di ogni ordine e grado. (TuttOggi)

E’ un po’ tutto nuovo rispetto alla scuola di prima nel nostro paesino dove più o meno conoscevamo tutti i compagni, qui sono tutti nuovi. Emozione, ansia, un po’ di tensione, ma soprattutto tanta voglia di non sentire pronunciare la sigla che ha imperversato negli ultimi mesi, Dad (didattica a distanza). (piacenzasera.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr