Cocaina nell'auto, pusher in manette - Luccaindiretta

Cocaina nell'auto, pusher in manette - Luccaindiretta
LuccaInDiretta INTERNO

Nella direttissima di questa mattina il rinvio al 26 maggio per i termini a difesa ma nel frattempo sarà sottoposto all’obbligo di dimora, e di non uscire di casa nelle ore serali e notturne

Da un’attenta e rapida attività di indagine gli uomini delle volanti hanno individuato un cliente “affezionato” che ha confermato di rifornirsi regolarmente dal fermato.

Le volanti della questura di Lucca hanno arrestato ieri (2 maggio) uno spacciatore di origine marocchina di 36 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, in Italia con carta di soggiorno. (LuccaInDiretta)

La notizia riportata su altre testate

Avevano con loro 12 grammi di cocaina già suddivisa in dosi in involucri termosaldati. E lì i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Montebelluna li hanno arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. (La Tribuna di Treviso)

Poggiardo. Altra droga - 12 grammi di cocaina, per la precisione - è stata sequestrata a Poggiardo dai carabinieri della stazione Casarano. A Casarano i carabinieri della sezione operativa del Nor hanno perquisito la casa di Salvatore Emanuele, 29 anni, del posto. (quotidianodipuglia.it)

Fermato nei pressi di via Clusone, e sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di una dose di 0,5 grammi, alcuni contanti e le chiavi di un’abitazione. (mi-lorenteggoi.com ) Milano, 4 maggio 2021 – Ieri sera, in via Clusone, la Polizia di Stato ha arrestato un 40enne cittadino marocchino, per detenzione e spaccio di stupefacenti. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Ai domiciliari ma spaccia indisturbato. 27enne in manette

Lui, una volta compreso di essere stato scoperto, ha tentato la fuga a piedi, ma senza risultato. Durante la perquisizione personale e quella nel suo appartamento, i carabinieri hanno trovato quasi 70 grammi di cocaina, già confezionati in diversi ovuli e pronti per la vendita. (VeneziaToday)

Così, quando quegli stessi poliziotti lo hanno visto girare in auto in zona Porta Romana, hanno deciso di tenerlo d'occhio e seguirlo. Per l'uomo, che fino a febbraio era stato sottoposto all'obbligo di firma, si sono invece aperte un'altra volta le porte del carcere (MilanoToday.it)

Un giovane pregiudicato di 27 anni, nonostante fosse sottoposto al regime della detenzione domiciliare, aveva messo in piedi una fiorente attività di spaccio direttamente dalla sua abitazione. Il continuo ed inconfondibile movimento di giovani acquirenti che a tutte le ore del giorno andavano a far visita al 27enne per l’acquisto della quotidiana dose di stupefacente, […] (Tarantini Time)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr