DDL Zan, il 75% degli italiani è favorevole - vincono i sì anche tra gli elettori del centrodestra - Gay.it

Gay.it INTERNO

Il 92% degli elettori del centrosinistra ha dato il proprio assenzo alle misure previste, con la percentuale tra gli elettori 5 Stelle che scende all’83%.

Ma il colpo di scena è legato agli elettori del centrodestra, perché il 51% di questi ha espresso parere favorevole nei confronti del DDL.

Il 75% degli intervistati si è infatti detto favorevole al DDL Zan, con il 20% contrario.

2 minuti di lettura. (Gay.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Lo sostiene la sindaca di Torino, Chiara Appendino, intervenuta oggi pomeriggio in fascia tricolore alla manifestazione organizzata da Torino Pride contro l'omofobia. (Il Messaggero)

Questa non è soltanto una battaglia della comunità Lgbt, ma di tutti e di tutte, per tutti e per tutte. Un diritto non riconosciuto significa non rimanere indietro, che una persona può esprimersi senza paura di essere giudicata e questo è un diritto. (TorinoToday)

Il titolo del Ddl recita: “Misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità“. (Today)

Un diritto non riconosciuto significa non rimanere indietro, che una persona può esprimersi senza paura di essere giudicata e questo è un diritto. Qui abbiamo trascritto e riconosciuto i diritti dei primi figli delle coppie omogenitoriali. (Gayburg)

Alla manifestazione organizzata dal Coordinamento Torino Pride hanno aderito Arci Piemonte; Arci Torino; Rete Lenford; Torino città per le donne; Rete +194 Voci; Rete lettera A; Se Non Ora Quando Torino; Nudm; Treno della Memoria; Uil; Cgil; Aics; Giosef Torino; Giovani democratici; Possibile Torino e Sinistra Ecologista. (La Stampa)

Al contrario, suggerisce un numero crescente di studi, sono coerenti con un livello generale di tolleranza verso le minoranze piuttosto basso, quanto meno se confrontato al resto delle nazioni occidentali. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr