Peste Suina Africana: Confagricoltura segnala speculazioni sul mercato dei suini

Torino Top News INTERNO

Ora però il settore allevamenti è in ginocchio. Come già chiarito la peste suina africana non si trasmette all’uomo e non c’è quindi nessun rischio per la popolazione ma è molto contagiosa per i suini, sia domestici che selvatici.

Proprio nelle ultime ore è stato segnalato un ulteriore caso di peste suina africana sul territorio piemontese.

La Regione Piemonte ha già vietato la caccia sul territorio dove sono stati registrati i casi e ha rafforzato la sorveglianza sul territorio

Peste suina: non pericolosa per l’uomo ma solo per i suini. (Torino Top News)

La notizia riportata su altre testate

Allarme peste suina in Lombardia: Regione attiva una task force Regione Lombardia ha attivato una task force per prevenire i contagi da peste suina. Così Regione Lombardia ha attivato una Unità di crisi che si è riunita con la presenza dell'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia, Fabio Rolfi. (Fanpage.it)

Lo comunica la Regione Piemonte. Serve la collaborazione di tutti gli operatori del settore per offrire la massima protezione alla filiera produttiva del comparto suinicolo” (La Provincia di Biella)

Peste suina africana, quali sono i comuni in “zona infetta” in Piemonte. La notizia è stata confermata dalla Regione Piemonte, che già aveva preannunciato misure straordinarie per far fronte all’emergenza peste suina africana. (inItalia)

Niente caccia nell'intera provincia di Alessandria. Fermare la caccia è anche un modo per ridurre i movimenti degli animali selvatici (Il Piccolo)

Coldiretti ravvisa inoltre la necessità di avviare iniziative comuni a livello europeo perché è dalla fragilità dei confini naturali del nostro Paese che dipende l’elevato rischio di un afflusso non controllato di esemplari portatori di peste In Piemonte e in Liguria sono stati scoperti i primi focolai di peste suina ed ad essere più in allerta sono i territori in cui sono più presenti animali selvatici come i cinghiali. (VeronaSera)

Limitazioni alla caccia anche nelle provincie limitrofe. Il Ministero della Salute ha dato disposizione anche alle regioni limitrofe alla zona infetta di mettere in atto una serie di misure per evitare il diffondersi della PSA, tra cui ci sono anche delle limitazioni all’attività venatoria. (IoCaccio.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr