Lombardia, Piani: avvierò confronto con gestori asili nido privati

askanews askanews (Interno)

Giovedì 21 maggio 2020 - 17:26. Lombardia, Piani: avvierò confronto con gestori asili nido privati. Attacco al governo: "Si è dimenticato dei più piccoli". Milano, 21 mag.

(askanews) – Regione Lombardia avvierà una discussione con i gestori degli asili nido privati “per pianificare con loro un percorso comune”.

Su altri giornali

http://www.regione.lazio.it/rl_main/?vw=newsDettaglio&id=5545. Marino. L’importo massimo concedibile sarà di €30.000,00 per ogni struttura e sarà assegnato secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle risorse. (Controluce Notizia)

L’importo massimo concedibile sarà di €30.000,00 per ogni struttura e sarà assegnato secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle risorse. (Castellinews.it)

Ma anche fornendo un aiuto agli operatori del settore, che così potranno sostenere le spese di sanificazione, manutenzione e l'acquisto dei dispositivi di protezione individuale (Dpi). La Regione Lazio vuole così garantire che la ripartenza cominci dai più piccoli, attraverso un intervento tempestivo e tangibile». (ciociariaoggi.it)

“Abbiamo ascoltato tanti interventi e quello della concertazione e’ proprio il metodo della Regione Lazio”, ha spiegato Troncarelli. Ad aprire i lavori e’ stata Eleonora Mattia, presidente della commissione Politiche giovanili, Educazione e Istruzione della Regione Lazio: “La commissione di oggi e’ il frutto di un grande lavoro fatto anche dall’assessore, a partire dai nidi. (RomaDailyNews)

Una protesta nel rispetto delle regole e del distanziamento sociale organizzata dal comitato nazionale EduChiAmo: "Il silenzio sui servizi educativi 0-6 è tombale dopo il DPCM sulle riaperture firmato dal Presidente Conte: parliamo di più di 10.000 le strutture in tutta Italia dimenticate anche dal Decreto Rilancio che oltre a non essere oggetto di alcun piano di riapertura – ha spiegato a Fanpage. (Milano Fanpage.it)

“La perdita dei servizi privati si tradurrà in un baratro sociale, economico ed educativo che tutti sottovalutano”, ha precisato D’Alessandro. Roma, 21 mag – E’ ormai difficile capire se c’è davvero una categoria contenta dell’operato del governo per fronteggiare la crisi economica. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr