Vaccino, Draghi: “Basta saltare file”

Vaccino, Draghi: “Basta saltare file”
Ticinonews.ch INTERNO

Ad aprile, assicura, si potranno vaccinare tutti gli ultraottantenni e gran parte dei settantenni: l’obiettivo di 500mila dosi al giorno è ancora alla portata.

Nel frattempo, annuncia il premier italiano, arriverà una nuova iniezione di aiuti all’economia, con uno scostamento di bilancio e un nuovo decreto Sostegni che varrà più del precedente: oltre 32 miliardi di euro

La mette giù dura il premier italiano Mario Draghi (Ticinonews.ch)

Ne parlano anche altri giornali

“Regioni ed enti locali – spiega Draghi – dovranno trovare un coordinamento, ma non è un’impresa impossibile, anzi c’è una grande disponibilità a intendersi A partire dalla sua struttura, anticipata dallo stesso presidente del Consiglio, Mario Draghi, durante la conferenza stampa tenuta ieri sera. (Fanpage.it)

Un segnale richiesto dalle tante categorie di lavoratori che negli ultimi giorni stanno manifestando con più forza davanti ai palazzi delle istituzioni. “La disponibilità di vaccini non è calata, i numeri sono come prima di Pasqua, sta risalendo secondo il trend previsto. (QuiFinanza)

Anche perché Draghi – ripetiamo: uno stratega che non dichiara mai a vanvera – dovrebbe sapere molto bene che un attimo dopo un’uscita del genere l’intera rassegna stampa diventerà una sfilata di “furbetti del vaccino” La cultura del sospetto per cui ti devi nascondere se guadagni tanto, se hai successo, se per un motivo da te indipendente hai accesso al vaccino prima di un altro (“ah sei vaccinato? (IlNapolista)

Cosa ha detto Mario Draghi nella sua conferenza stampa sui vaccini e non solo

È chiaro che regioni che sono più avanti nelle vaccinazioni con fragili e più vulnerabili sarà più facile riaprire". "Non condivido il comportamento di Erdogan nei confronti della presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen (la Repubblica)

Ci sono alcune novità dopo la conferenza stampa di ieri di Mario Draghi. Ma se qualcuno è felice per la stoccata al sultano turco, allora dovrebbe ascoltare però le giustificazioni piuttosto flebili sulla Libia (left)

Draghi ha poi commentato l’imbarazzante episodio accaduto durante la recente visita ufficiale in Turchia della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e del presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel. (Wired.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr