Usl 2: dopo l’attacco hacker nessun ritardo e dati al sicuro

Usl 2: dopo l’attacco hacker nessun ritardo e dati al sicuro
Altri dettagli:
TuttOggi ESTERI

Che assicura che successivamente la rete aziendale non è stata violata, né estranei non autorizzati hanno avuto accesso ai dati in essa contenuti.

L’uso di pc e strumentazioni aziendali. La rete informatica della Usl Umbria 2, dopo l’intrusione dell’11 aprile che aveva mandato in tilt il sistema, ha dunque retto.

La Usl Umbria 2 comunque assicura che dopo i fatti dell’11 aprile, su cui ancora sta indagando la Magistratura attraverso la polizia postale, estranei autorizzati non hanno avuto accesso ai dati aziendali. (TuttOggi)

Ne parlano anche altri giornali

“La Cina adotterà le misure necessarie per proteggere con fermezza la propria sicurezza informatica e i propri interessi”, ha dichiarato il funzionario. Ora, la nascita di una vera e propria associazione in difesa della sicurezza informatica dalla Cina principalmente, rafforza la strategia di potenza di Biden. (Money.it)

A lanciare le prime accuse in questo senso sono stati però Unione Europea e Regno Unito, ai quali si sono aggiunti molti altri Paesi. Il carico degli Stati Uniti. Il carico finale è arrivato proprio dagli Stati Uniti, che a differenza dell'UE non si sono mai risparmiati quando si è trattato di avanzare critiche nei confronti di Pechino (Tech Fanpage)

Secondo il New York Times gli Usa accusano formalmente la Cina di avere pagato dei gruppi criminali per condurre attacchi informatici su vasta scala e per estorcere, come si legge in una nota della Casa Bianca, milioni di dollari a varie aziende vittime degli hackeraggi. (Corriere della Sera)

Cyberattacchi, Pechino respinge l’accusa Usa di essere il mandante

a cyber guerra registra un altro capitolo. Washington ha protestato, assieme ad altri alleati, tra cui Nato, Canada, Australia, Giappone, Gran Bretagna e Unione Europea (La Repubblica)

Proprio in quest'ottica gli Usa, la Gran Bretagna, l'Ue e la Nato hanno formalmente accusato la Cina dell'attacco informatico ai danni del colosso di Redmond. Durante lo scontro tra America e Urss vi erano due schieramenti, con qualche giocatore che assumeva posizioni sfumate (il Giornale)

Perchè la sicurezza dati, stando alla filosofia del più longevo Partito comunista attivo sulla terra - ha appena compiuto cento anni - , coincide totalmente con quella nazionale Non a caso, secondo il Segretario di Stato americano Antony Blinken la Cina rappresenta “una grave minaccia per la nostra sicurezza economica e nazionale”. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr