Da metà ottobre green pass obbligatorio per tutti, pubblici e privati

Da metà ottobre green pass obbligatorio per tutti, pubblici e privati
Tuscia Web INTERNO

Oltre alle sanzioni già previste – ovvero multe da 400 fino a 1.000 euro – chi non rispetta l’obbligo rischia la sospensione dall’incarico e dallo stipendio

Coronavirus - Giovedì il nuovo decreto in consiglio dei ministri. Condividi la notizia:. . . . . . Roma – Green pass obbligatorio per tutti i lavoratori pubblici e privati.

Le tre condizioni che permettono di entrare in possesso del pass.

Le verifiche saranno affidate ai capi dei reparti e dei settori, come già stabilito nel provvedimento che impone il vaccino al personale sanitario e il green pass al personale scolastico. (Tuscia Web)

La notizia riportata su altri media

Green pass, pronto il decreto con l’estensione: il settore privato. (QuiFinanza)

Green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati: via libera della Lega. Il via libera al green pass obbligatorio per lavoratori pubblici e privati è diventato palese dopo l’ammissione del ministro leghista Giancarlo Giorgetti. (The Wam)

E se il datore non riesce a ricollocare il lavoratore senza Green Pass può arrivare il licenziamento per un motivo oggettivo Tra cui ce ne sono di delicatissimi: come comportarsi con gli eletti che entrano in un ufficio comunale in cui è richiesto il Green Pass ai lavoratori? (Open)

In arrivo il nuovo decreto: Green Pass obbligatorio per lavoratori statali e privati

Dipendenti pubblici. Tribunali L’idea è estendere il certificato obbligatorio ai magistrati e a chi lavora nei tribunali, ma non a coloro che partecipano durante l’iter processuale, come imputati e testimoni. (Diritto.it - Il portale giuridico online per i professionisti)

'obiettivo del governo è allargare al massimo il Green Pass. L'obbligo scatterebbe a metà ottobre. (la Repubblica)

Multe da 400 a 1000 euro e sospensione dello stipendio per chi non si atterrà al nuovo decreto in arrivo domani. Green pass per taxisti, per chi guida mezzi a lunga percorrenza dove è in vigore l'obbligo della certificazione e anche nei tribunali e negli studi professionali. (QuiComo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr