Forza Nuova, la rete di Fiore: dall'uomo di Bannon al legale di Licio Gelli

Domani INTERNO

Fin dal periodo trascorso a Londra per fuggire all’arresto, ha coltivato con costanza una rete di rapporti internazionali con comunità cattoliche integraliste, dai lefebreviani al movimento Pro vita, che dialogano con i movimenti neofascisti.

Roberto Fiore, con una condanna definitiva per banda armata e leader di Forza Nuova, è un uomo di mondo.

La sede della International Third Position coincideva con quella del trust Saint George

«A Bruxelles abbiamo collaborato molto bene, era un parlamentare molto affidabile sui dossier pro vita, partecipava agli incontri dei movimenti cattolici pro vita e si spendeva per limitare i finanziamenti pubblici alle interruzioni di gravidanza». (Domani)

La notizia riportata su altre testate

Saranno oltre 600 i bresciani che andranno a Roma con Cgil, Cisl e Uil per partecipare alla manifestazione di piazza promossa dai sindacati dopo l’assalto di Forza Nuova alla sede nazionale della Cgil. (Corriere della Sera)

“Nel disagio i fascisti trovano l’acqua in cui nuotare, quella di sabato scorso è una grande ferita, ora dobbiamo cancellare la cicatrice” ha aggiunto Pagliarulo “Le organizzazioni fasciste vanno messe fuori leggere” ha detto il presidente dell’associazione di partigiani. (LaPresse)

Quest’ultimo sarebbe rimasto ad osservare, a distanza di pochi metri, la carica e l’intrusione dei manifestanti all’interno della sede nazionale della CGIL. Tra i protagonisti di questo episodio, come riportato dall’ordinanza, ci sarebbe anche Giuliano Castellino (Open)

Il ministro della Salute: "Il messaggio è essere presenti". (LaPresse) – “Il messaggio è essere presenti, questa è una bellissima piazza, un messaggio forte di risposta a quanto accaduto”. (LaPresse)

All’inizio della manifestazione c’erano solo c’erano solo venti militari dei reparti mobili dell’arma dei carabinieri. All’inizio della manifestazione i venti carabinieri dei reparti mobili non erano presenti in piazza del popolo, ma altrove. (Domani)

Quanto accaduto, secondo gli arrestati, sarebbe dunque opera di alcuni facinorosi che avrebbero agito autonomamente Il gip Annalisa Marzano ha infatti emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per il rappresentante di "IoApro" e per Giuliano Castellino, Roberto Fiore, Luigi Aronica, ex Nar, Pamela Testa e Salvatore Lubrano. (ModenaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr