Prima volta di missione spaziale che tenta di deviare asteroide

Prima volta di missione spaziale che tenta di deviare asteroide
ViViCentro SCIENZA E TECNOLOGIA

La navicella incontrerà il “nostro” asteroide Dimorphos tra circa 11 mesi – nel prossimo ottobre -contro il quale andrà letteralmente a schiantarsi.

È questa la domanda a cui si tenta di rispondere con l’ultima impresa spaziale appena iniziata.

La Nasa ha, infatti, lanciato oggi una navicella spaziale che tenterà di deviare l’orbita di un asteroide che gravita nei pressi del nostro pianeta.

Prima volta di missione spaziale che tenta di deviare asteroide // Carmelo TOSCANO/ Redazione Lombardia

Satellite artificiale riuscirà a deviare pericoloso asteroide?

(ViViCentro)

La notizia riportata su altri media

Il progetto DART: dimostrare che è possibile difendere la Terra dagli asteroidi. La missione DART è nata dalla collaborazione internazionale tra la NASA, l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). (FocusTECH)

Torino vola nello spazio per deviare un asteroide di 170 metri di diametro, lontano 10 milioni di chilometri. La Argotec, infatti, partecipa con alla missione condotta dalla Nasa con il micro satellite LiciaCube, che filmerà lo schianto tra il razzo e l’asteroide, per misurarne gli effetti e capirne l’efficacia. (TorinOggi.it)

Questo ha imposto ai nostri ingegneri di andare oltre, che significa dotare il sistema di tutta una serie di funzioni automatiche: dal dispiegamento dei pannelli solari, all'accensione, ai controlli ma soprattutto della navigazione autonoma. (Tiscali.it)

Lanciata Dart, una sonda contro l'asteroide per tentare di deviarlo. È la prima missione del genere

vino (Argotec): LICIACube una vera sfida tecnologica. TOP VIDEO. Avino (Argotec): LICIACube una vera sfida tecnologica. Roma, (askanews) - 'Argotec ha costruito LICIACube, un satellite di altissima tecnologia, grande 30x20x10 cm, agganciato alla sonda DART della Nasa andrà a catturare una serie di immagini fotografiche dell'impatto che questa sonda, di circa 450 kg, andrà a creare su un asteroide a 11 milioni di km dalla terra. (TIMgate)

L’obiettivo è colpire il piccolo asteroide DidiMoon (160 metri di diametro) nell’ottobre del 2022: una sonda italiana collegata a DART verificherà poi da vicino il risultato dell’operazione. Alla base del tentativo c’è l’ipotesi che nello spazio anche una minima “spinta” data ad un corpo sia in grado di spostarne significativamente l’orbita (Bill Ingalls/NASA via AP) (Città Nuova)

Una sonda contro un asteroide: cos’è la missione Dart? Lanciata Dart, una sonda contro l'asteroide per tentare di deviarlo. (Virgilio Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr