Lo strappo delle Regioni: “Via gli asintomatici dal conto dei nuovi casi”

Lo strappo delle Regioni: “Via gli asintomatici dal conto dei nuovi casi”
La Repubblica INTERNO

E cioè di considerare casi solo i sintomatici, di togliere il tampone di fine quarantena per chi non ha sintomi e rivedere le regole per le scuole elementari

E così le Regioni preparano una lettera per il ministero e l'Istituto superiore di sanità dove si chiede di cambiare alcune misure.

Il Covid circola tantissimo, i servizi delle Asl non sono più in grado da giorni di tracciare tutti i casi, negli ospedali si vedono aumentare i ricoveri. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

“I medici si sentono soli. Professionisti che si sentono, appunto, soli, mentre anche le Istituzioni pubbliche perseguono il pur comprensibile obiettivo di evitare nuove misure restrittive. (OssolaNews.it)

Accogliendo le richieste delle Regioni, il ministero della Salute ha diramato una circolare in cui si escludono i pazienti ricoverati per cause diverse ma positivi al Covid dall'elenco dei ricoveri e quindi dal relativo calcolo dell'occupazione dei posti letto in area medica. (leggo.it)

15 Gennaio 2022. L’Ordine dei Medici di Oristano condivide e fa propria la posizione del Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini, Filippo Anelli, che ha espresso forte contrarietà alla revisione del metodo di conteggio dei ricoverati Covid. (ORnews)

Covid, l’indiscrezione sulla circolare per non contare gli asintomatici tra i ricoverati

In secondo luogo, è inapplicabile per ragioni organizzative: la gestione di tutti i pazienti SARS-CoV-2 positivi, indipendentemente dalla presenza di sintomi correlati alla COVID-19, richiede personale, procedure e spazi dedicati, oltre alla sanificazione degli ambienti. (Termoli Online)

“Relativamente alle odierne indiscrezioni di stampa si afferma che nessun atto formale è stato disposto al momento da parte del ministero della Salute”. Le richieste delle Regioni sono variegate: si va dalla riduzione della quarantena per i contagiati vaccinati e senza sintomi fino all’esclusione tout court dal conteggio dei casi positivi (Il Fatto Quotidiano)

Contrario alla richiesta delle Regioni anche il presidente della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo), Filippo Anelli, secondo cui non può funzionare. Come già ribadito dall’Istituto superiore di sanità (Iss), il numero di casi sintomatici non può essere scorporato da quello degli asintomatici. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr