Vaccini bluff, il medico Costantini sospeso per 6 mesi: è indagato per falso e lesioni

Vaccini bluff, il medico Costantini sospeso per 6 mesi: è indagato per falso e lesioni
Approfondimenti:
corriereadriatico.it SALUTE

Ma intanto l’inchiesta da parte della polizia prosegue e l’Ordine dei Medici, nell’ambito del procedimento disciplinare avviato a carico del professionista indagato, ha deciso di sospenderlo dal servizio per 6 mesi

Il dottor Costantini, professionista con una lunga carriera alle spalle e circa 1.500 mutuati, risulta indagato a piede libero per falso ideologico e lesioni personali commesse da pubblico ufficiale che era stato allontanato dal centro vaccinale del circolo Leopardi, nega ogni contestazione. (corriereadriatico.it)

Su altri giornali

Nell’entroterra risolte due delle tre carenze Ed ecco l’elenco dei medici di base mancanti in provincia, divisi per distretto. (Cronache Maceratesi)

“Oltre ai convinti no vax – ha dichiarato a un quotidiano locale Stefano Falcinelli, presidente dell’Ordine dei medici di Ravenna – ci sono tante persone spaventate e fare la nostra parte per convincerli credo che sia una buona cosa”. (ravennanotizie.it)

E' questa la decisione da parte dell'Ordine dei Medici di Ancona che ha sospeso per 6 mesi Sergio Costantini, il medico falconarese che stando alle accuse avrebbe inoculato ai pazienti soluzione fisiologica invece che il vaccino. (AnconaToday)

Maestri del Lavoro: nove nomi in provincia

A partire dal 20 luglio, Costantini non potrà esercitare più la sua professione medica per sei mesi. Soluzione fisiologica al posto del vaccino:. medico sospeso dall’Ordine. COVID - Il dottore di Falconara Sergio Costantini al centro dell'indagine della Squadra Mobile non potrà esercitare per i prossimi sei mesi a partire dal 20 luglio. (Cronache Maceratesi)

Come riporta l'Ansa, l'Azienda Usl Romagna ha inviato ai medici di base l'elenco degli over 60 che ancora non hanno avviato il ciclo vaccinale e ha chiesto loro di telefonare per provare a convincerli. (AltaRimini)

I conferimenti avvengono con decreto del presidente della Repubblica su proposta del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. (Cronache Maceratesi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr