Daft Punk, il duo elettronico francese si scioglie

Daft Punk, il duo elettronico francese si scioglie
Corriere della Sera CULTURA E SPETTACOLO

I Daft Punk si sono sciolti: il duo francese, fra i più conosciuti e influenti del panorama elettronico internazionale, ha annunciato l’addio alle scene con un video postato sui propri canali social e nel loro sito.

Insieme dal 1993, i Daft Punk erano formati dai due dj e produttori parigini Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo e si contraddistinguevano nell’immagine per i vestiti da robot e i caschi metallici sempre addosso, a nascondere i volti e difendere la loro privacy. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

La Juventus torna alla vittoria contro il Crotone: i bianconeri si rifanno sotto alla coppia di testa e omaggiano i Daft Punk – VIDEO. Oggi è rimbalzata la notizia dello scoglimento dello storico gruppo dei Daft Punk dopo 28 anni di onorata carriera sempre sotto gli immancabili caschi che hanno alimentato il loro mito. (Juventus News 24)

Da Bach agli assolo di chitarra alla Eddie Van Halen, questa canzone ha tutto quello che serve per spiegare la grandezza dei Daft Punk Queste dieci canzoni sono per ricordarvi (e ricordarci) perché sono stati uno dei migliori gruppi musicali della storia. (LaScimmiaPensa.com)

Tanto si è detto e scritto attorno ai Daft Punk in questi trent’anni di carriera, ma nell’immaginario collettivo un mito fatica ancora a sradicarsi: i Daft Punk non sono mai stati futuristici. La dipartita dei Daft Punk è un lutto per una comunità globale ed eterogenea, e i nostri social e le nostre bolle ne sono testimonianza. (Rolling Stone Italia)

Lumines doveva avere la musica (originale) dei Daft Punk

Magari invece del cobalto trova un filone d'oro, oppure un giacimento di diamanti. La Repubblica democratica del Congo è il più grande produttore al mondo, con circa la metà di tutte le riserve conosciute. (Yahoo Notizie)

Si intitola proprio Epilogue il cortometraggio diffuso sul Web dai Daft Punk, per dire addio alla loro storia. I caschi stilizzati e futuristici a coprire i visi, marchio di fabbrica del duo che ha dominato le classifiche per anni. (Tiscali.it)

Come raccontato da Mielke e sottolineato da VGC, «non volevano utilizzare delle vecchie canzoni, ma dal momento che stavano lavorando a Tron Legacy in quel momento non avevano il tempo di realizzare dei nuovi brani». (Spaziogames.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr