Giornata contro la violenza sulle donne, le riflessioni della Commissione pari opportunità di Giulianova

Giornata contro la violenza sulle donne, le riflessioni della Commissione pari opportunità di Giulianova
Abruzzonews INTERNO

Solo tenendo accesi i riflettori sarà possibile intervenire sul substrato valoriale e culturale che genera la violenza contro le donne e su quella mentalità sedimentata e connivente che – tollerando relazioni fondate sulla diseguaglianza, su abusi e violazioni – la relega la violenza “tra le mura di casa” a “comportamenti privati e personali” dai quali distogliere lo sguardo.

Anche grazie a queste ricorrenze nella società crescono la determinazione a contrastare il fenomeno della violenza contro le donne e la consapevolezza che per combattere tale fenomeno non si può prescindere dalla conoscenza, dalla condivisione, dall’analisi e dalla comunicazione di dati e informazioni sul problema. (Abruzzonews)

Su altre fonti

«Questa Giornata impone di confrontarci, ogni anno, con numeri intollerabili che testimoniano una continua, diffusa e ancora inestirpabile violenza contro le donne. «La prevenzione della violenza richiede ascolto, interventi, reti di sostegno e in molti casi strumenti per offrire alle donne un’alternativa di vita libera (La Stampa)

All’opinione pubblica fu subito chiaro che le tre donne erano state assassinate. Una giornata come questa del 25 novembre, è importante perché serve per ricordare che ogni giorno, in Italia, ci sono 89 donne vittime di violenza di genere. (Termoli Online)

Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della "Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne". (TG La7)

Violenza donne: a Milano inaugurata una nuova panchina rossa

Tra le altre iniziative dedicate al contrasto della violenza contro le donne si segnala quella a cura di RuvoLab. Oggi, giovedì 25 novembre, anche Ruvo di Puglia si mobiliterà per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. (RuvoLive)

È nell’idea di inferiorità che pervade, ancora troppo spesso, l’approccio alla questione femminile, in cui si trovano le radici di ogni forma di violenza”. Solo con una società pronta a sostenere le vittime sarà possibile sconfiggere la violenza contro le donne. (Il Fatto Quotidiano)

A parlare è Pierluigi Stefanini, presidente del gruppo Unipol, in occasione dell’iniziativa ‘Non ballo da sola’ promossa da Cubo Unipol, nello spazio The Dap a Milano. Il tema della lotta alla violenza sulle donne va affrontato “con grande determinazione, serietà e impegno”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr