I disegni dei bambini contro la chiusura delle scuole

I disegni dei bambini contro la chiusura delle scuole
BrindisiReport INTERNO

Un'iniziativa di protesta si è svolta anche all'esterno del plesso De Simone, dove i genitori, con gli zaini in spalla, hanno dato vita a un flashmob

Seduti davanti all'ingresso del plesso "Rodari-Decroly", i bambini, accompagnati dai genitori, imprimono su un foglio di carta il loro pensiero sull'ordinanza di chiusura delle scuole emanata lo scorso fine settimana dal governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano (BrindisiReport)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L'esperienza è cominciata come un'inattesa evenienza cui tutti, studenti e insegnanti, abbiamo aderito con spirito di sacrificio, per necessità. A parte le multinazionali del web, non credo ci sia nessuno soddisfatto della didattica a distanza. (La Stampa)

Si sono scatenate le inevitabili polemiche contro il presidente Michele Emiliano nelle ultime 48 ore: sabato scorso alle 14 circa è infatti stata pubblicata ufficialmente l'ordinanza numero 56 con cui materialmente si sancisce la ripresa della Dad per tutti, dalla scuola dell'infanzia alle superiori. (CoratoLive)

Ecco perchè il comitato Priorità alla Scuola Puglia ha promosso per la giornata di lunedì 22 febbraio un flash mob davanti alle scuole, all’orario di entrata, per manifestare con cartelli e zaini davanti ai cancelli la contrarietà all’ennesima chiusura degli istituti scolastici, per chiedere il ritiro dell’ordinanza e la riapertura in sicurezza. (TeleRama News)

Manifestazioni anti-ordinanza, i genitori: "La Dad non è scuola" | Telerama News

Il nuovo provvedimento del Ministero della Salute dispone il passaggio in area arancione delle Regioni Campania, Emilia Romagna e Molise. Dunque le scuole restano aperte con le superiori in presenza almeno al 50%, salvo restrizioni locali. (Tecnica della Scuola)

“Anni buttati”, la frase che offende insegnanti e studenti. Nell’immaginario collettivo la didattica a distanza è stata vista come una sorta di “scuola di Serie B”, ma così non è stato. (Oggi Scuola)

Vediamo e sentiamo le testimonianze di alcune mamme di Leverano: ontro la chiusura delle scuole fino al 5 marzo e la rinnovata didattica digitale integrata per tutti gli istituti di ogni ordine e grado, scendono in campo i genitori insieme ai loro bambini. (TeleRama News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr