Saldi, “non male” la prima … post lockdown

Saldi, “non male” la prima … post lockdown
ArezzoWeb ArezzoWeb (Economia)

Data la crisi post pandemia non era così scontato che i saldi potessero funzionare.

Il 1 agosto, con una partenza posticipata rispetto al passato, proprio a causa del lockdown, sono partiti gli sconti.

Se ne è parlato anche su altre testate

E c’è anche chi sceglie di regalarsi un paio di pantaloni col “finanziamento“ a tasso zero per quattro mesi. Al Quasar Village, per esempio, vanno forte le gift card: paghi cento e ne ricevi un’altra da 20 euro da spendere sempre nella struttura. (LA NAZIONE)

Ho venduto più capi primaverili che estivi, e per i saldi è già venuto qualche cliente da fuori". "Anche per noi sarebbe stato più comodo fare partire i saldi a luglio, perché è saltata l’intera stagione – racconta Gianni Fontanella del negozio Saint German –. (il Resto del Carlino)

Eppure qualcosa si è mosso e, soprattutto, abbiamo servito i primi turisti da molti mesi a questa parte”. Probabile, quindi, che anche il mese di agosto si riveli diverso da quello che conoscevamo, e che molte più persone si ritrovino a passarlo in città. (Corriere Quotidiano)

Ieri è stato il primo giorno di un’insolita stagione dei ribassi, che ha preso il via con agosto. Anche se per tirare le somme ci sarà bisogno di attendere, il primo giorno si chiude in positivo. (LA NAZIONE)

Sono partiti sabato primo agosto i saldi post-covid. In queste località i saldi termineranno quindi il 12 settembre,. Saldi, i consigli del Centro consumatori. Il Ctcu, centro consumatori ha diramato un decalogo anti-frode: (Alto Adige Innovazione)

Infine, per evitare confusione e acquisti non desiderati, la merce venduta in saldo deve essere esposta separatamente da quella non scontata: fai una denuncia alla polizia municipale se questa regola non viene rispettata”. (Soverato Web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr