Santa Maria Capua Vetere, il ministro Cartabia: “Nel carcere violenza a freddo” - L'Unione Sarda.it

Santa Maria Capua Vetere, il ministro Cartabia: “Nel carcere violenza a freddo” - L'Unione Sarda.it
L'Unione Sarda.it INTERNO

Sono le parole del ministro della Giustizia, Marta Cartabia, nella sua informativa alla Camera sulle violenze ai detenuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove il 6 aprile 2020 è andato in scena un vero e proprio pestaggio ai danni dei detenuti, documentato da terribili immagini video e dalle testimonianze dei carcerati.

"È un nostro dovere riflettere sulla contingenza, e sulle cause profonde, che hanno portato un anno fa ad un uso così smisurato e insensato della forza nel carcere di Santa Maria Capua Vetere”, ha ancora scandito il ministro. (L'Unione Sarda.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Quando siamo arrivati a Santa Maria Capua Vetere Mario Draghi ha reagito: “Questa è una sconfitta per tutti”. Santa Maria Capua Vetere, Cartabia: "Uso insensato della forza. (La Stampa)

Ed è un pezzo di Repubblica, che non possiamo rimuovere dallo sguardo e dalle coscienze» «Le violenze e le umiliazioni inflitte ai detenuti a Santa Maria Capua Vetere recano una ferita gravissima alla dignità della persona, pietra angolare della nostra convivenza civile, come chiede la Costituzione, nata dalla storia di un popolo. (Corriere TV)

I fatti di Santa Maria Capua Vetere, emersi solo a seguito degli atti dell'autorità giudiziaria denotano che questa capacità di indagine interna è mancata almeno in questa occasione". (Avvenire)

Carceri, Cartabia in Aula: “A Santa Maria Capua Vetere violenza a freddo, non reazione a rivolte

S ora indagati a vario titolo dalla procura di Santa Maria Capua Vetere appartenenti al corpo di polizia penitenziaria e all’amministrazione penitenziaria Cartabia ha voluto visitare personalmente il Carcere di Santa Maria Capua Vetere insieme a Draghi lo scorso 14 luglio. (Il Riformista)

"I mali del carcere, perchè non si ripetano più episodi di violenza - spiega Cartabia - richiedono una strategia che operi a più livelli: strutture materiali, personale e formazione Il ministro sottolinea che anche "l'uso della forza, l'uso della forza da parte di chi legittimamente lo detiene, sia sempre strumento di difesa, di difesa dei più deboli. (il Giornale)

Lo ha detto in Aula alla Camera la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, nel corso dell’informativa sulle violenze subite dai detenuti dell’istituto campano nel marzo 2020. “Dagli atti di indagine emerge che a Santa Maria Capua Vetere non si è trattato di una reazione a rivolte, ma di violenza a freddo“. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr