Superbonus, che cos'è l'asseverazione e cosa cambia per gli altri bonus edilizi

La Repubblica ECONOMIA

Superbonus, che cos'è l'asseverazione e cosa cambia per gli altri bonus edilizi di Antonella Donati. (ansa). Le regole entrate in vigore con il nuovo decreto estendono l'obbligo di perizia per la cessione del credito in relazione anche a tutti gli altri bonus edilizi.

Ecco di cosa si tratta

(La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

L’aggiornamento consentirà l’invio delle comunicazioni delle opzioni esercitate entro l’11 novembre 2021, per le quali non è richiesta l’apposizione del visto di conformità, come previsto nei chiarimenti sui bonus edilizi contenuti nella Faq n. (CASA&CLIMA.com)

472/1997, altresì, la responsabilità in solido del fornitore, che ha applicato lo sconto, e dei cessionari, per il pagamento dell’importo corrispondente alla detrazione non spettante e dei relativi interessi Lo ha chiarito direttamente il Ministero delle Finanze, includendo implicitamente anche il bonus facciate. (ConfineLive)

I relativi crediti possono essere accettati, ed eventualmente ulteriormente ceduti, senza richiedere il visto di conformità e l’asseverazione della congruità delle spese, anche dopo l’11 novembre 2021, fatta salva la procedura di controllo preventivo e sospensione di cui all’art. (ingenio-web.it)

A differenza del superbonus, per gli altri bonus edilizi (bonus ristrutturazione, bonus facciate cc), l’asseverazione riguarda solo le spese non i requisiti tecnici dell’intervento. Detto ciò, manca ancora il decreto che individua i prezzari che possano permettere al tecnico di attestare la congruità delle spese. (Investire Oggi)

Bonus facciata e ristrutturazione: che mazzata per i lavori in corso. Campanello d’allarme da parte degli addetti ai lavori, su tutti i tecnici chiamati a rilasciare le asseverazioni a fronte delle cessioni crediti anche per bonus facciate e ristrutturazione (ed altri bonus casa come ecobonus ordinario). (Investire Oggi)

A meno che la dichiarazione non necessiti di un visto generale, come per esempio, nell’ipotesi di compensazione di crediti superiori a 5.000 euro, in questo caso, il visto interessa l’intera dichiarazione e non solo la documentazione relativa al Bonus edilizio (Lavorincasa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr