No Vax - La rivelazione di Crisanti : "I vaccinati contagiano di più"

No Vax - La rivelazione di Crisanti : I vaccinati contagiano di più
La Cronaca di Roma SALUTE

Per me c’è stato un corto circuito di comunicazione da parte del governo che ha sbagliato, è pur vero che i non vaccinati si ammalano e occupano posti in terapia intensiva, ma non sono loro la maggiore causa di trasmissione del virus, bensì i vaccinati”

Sui vaccini poi dice così : “Come misura per bloccare la trasmissione i no vax hanno un contributo marginale, la maggior parte dei casi, di questi 120.000 magari o di più, sono i vaccinati, sono loro che contribuiscono in maniera elevata a diffondere il virus. (La Cronaca di Roma)

Ne parlano anche altri media

Il pericolo reale è quello di indebolire il sistema immunitario e scatenare reazioni non prevedibili In genere è il sistema immunitario che la fa star male». (L'AntiDiplomatico)

Non è una cosa buona“. Perché al sistema immunitario queste cose non piacciono“ (La PekoraNera)

È pur vero che i non vaccinati si ammalano e occupano posti in terapia intensiva, ma non sono loro la maggiore causa di trasmissione del virus, bensì i vaccinati”. La maggior parte dei casi, di questi 120.000 magari o di più, sono i vaccinati, sono loro che contribuiscono in maniera elevata a diffondere il virus. (MeteoWeb)

Crisanti dice no al lockdown e si alle misure riviste: “Le Ffp2 proteggono più del vaccino”

Fare vaccini ogni quattro mesi ha un costo per il nostro sistema immunitario. “Il sistema immunitario è una macchina estremamente complessa e il nostro organismo è sviluppato in modo da attivarlo il meno possibile. (BlogSicilia.it)

Crisanti parla di Omicron e dice no al lockdown e si alle misure riviste, "specie per i ristoranti dove ho visto delle scene davvero apocalittiche". In una serie di dichiarazioni ad AdnKronos Salute Andrea Crisanti dice no al lockdown e si alle misure riviste, poi puntualizza: “Le mascherine Ffp2 proteggono più del vaccino”. (Notizie.it )

“Affrontiamo la primavera con la terza dose, perché quello sì è importante – sottolinea Clementi. La quarta dose “ora non serve” dice anche Mauro Pistello, direttore dell’Unità operativa di virologia dell’Azienda ospedaliera universitaria Pisana. (Secolo d'Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr