Europei 2021, il gatto Achille e il pronostico su Italia-Turchia

Europei 2021, il gatto Achille e il pronostico su Italia-Turchia
Corriere della Sera SPORT

Il Corriere ha creato uno speciale sugli Europei 2021 con partite, squadre, protagonisti e risultati in tempo reale: lo trovate qui. Così per stasera, venerdì 11 giugno, il c.t.

Un animale che a suo tempo era stato scelto perché essendo sordo dalla nascita ha una capacità di intuizione maggiore.

Fa le sue previsioni scegliendo una delle due ciotole con il cibo che gli viene offerto da mangiare.

Il bellissimo Achille ha mangiato dalla ciotola dell’Italia. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

Credo che la squadra abbia giocato veramente bene. È stata una bellissima serata, spero ce ne siano tantissime ancora». Queste le parole del ct a Sky:. LA GARA – «Speravo che iniziasse così, è importante inziare bene l’Europeo soprattutto qui a Roma (Cagliari News 24)

In una Bologna decisamente distratta dalla finale-scudetto del basket che vede coinvolta la Virtus, iniziano anche gli Europei di calcio: la sfida a Roma tra Italia e Turchia apre il mese di una competizione itinerante, rinviata di un anno rispetto alla sua naturale collocazione per la pandemia. (Corriere della Sera)

Gli Europei itineranti del 2020, rinviati di un anno a causa della pandemia, si sono aperti senza sorprese. A chiudere poi i giochi, semmai ce ne fosse bisogno, è infine stato Insigne con un tiro a giro al 79' (RSI.ch Informazione)

Europei, la soddisfazione di Mancini dopo Italia-Turchia: "Le partite non si vincono mai per caso"

Foto di archivio Corsa ai maxischermi a partire da venerdì sera per la prima partita del campionato europeo di calcio. Maxischermo già pronto anche al locale «Il Chiosco», in via Ludovico Ariosto sempre in zona Stanga: «Scherziamo? (Corriere della Sera)

L’Italia, come riportano i dati Opta, non gioca una grande competizione (mondiali e europei) da 1805 giorni, ovvero da Euro2016 quando gli azzurri uscirono ai quarti contro la Germania. (Calcio News 24)

Volevo una partita così: per divertire chi era allo stadio e chi ha visto la partita da casa. «E' stato decisivo muovere la palla velocemente e arrivare sul lato opposto in poco tempo, e liberando sempre un uomo». (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr