Zona bianca, regole e coprifuoco: cosa è permesso e cosa non lo è ancora

Zona bianca, regole e coprifuoco: cosa è permesso e cosa non lo è ancora
Sky Tg24 INTERNO

IPA/Fotogramma. RISTORANTI E BAR – In zona bianca i bar e i ristoranti sono aperti senza limitazioni di orario, anche alla sera e anche al chiuso.

Nessun tetto massimo per il numero di commensali se i tavoli sono all’aperto.

L’asporto e la consegna a domicilio non hanno limiti orari. Ristoranti, Coldiretti: 6 italiani su 10 a cena fuori nei weekend

È fissato invece a sei, anche non conviventi, quello per i locali all’interno. (Sky Tg24 )

Se ne è parlato anche su altri media

Poi ha proseguito: “Credo che dopo il 21 saremo in zona bianca. Arriva la conferma sulle regioni che da lunedì 14 giugno saranno in zona bianca. (L'Occhio)

(ITALPRESS) (ITALPRESS) – Da lunedì 14 giugno Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e la Provincia Autonoma di Trento passano in area bianca. (Madonie Press)

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, ha firmato una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da lunedì prossimo. (ITALPRESS) – Da lunedì 14 giugno Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e la Provincia Autonoma di Trento passano in area bianca. (EnnaOra)

Covid, dal 14 giugno altre 5 regioni e Provincia Trento in zona bianca

Autorizzaci a leggere i tuoi dati di navigazione per attività di analisi e profilazione. Così la tua area personale sarà sempre più ricca di contenuti in linea con i tuoi interessi (Corriere TV)

L’annuncio del ministro della Salute riguarda quattro regioni e Trento: “L’incidenza di 26 casi ogni 100mila abitanti ci colloca come secondo miglior Paese Ue”. Dopo l’anticipazione fornita ieri (giovedì 10 giugno) dall’assessore regionale Luigi Icardi, arriva la conferma del governo: il Piemonte sarà in zona bianca. (Cuneodice.it)

Si osserva una ulteriore diminuzione nel numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione: 4.992 contro i 7.424 della settimana precedente. La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attivita’ di tracciamento dei contatti è stabile: 40,3% contro 40,1% della scorsa settimana (EOS Sistemi avanzati scrl)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr