Vaccino covid, Bassetti: «Farmacie, medici di famiglia e caserme per la somministrazione»

Vaccino covid, Bassetti: «Farmacie, medici di famiglia e caserme per la somministrazione»
GenovaToday SALUTE

Per l’infettivologo genovese il vaccino resta la chiave, e rendere facile l’accesso ai vaccini in tutta Italia segnerebbe la vittoria contro la pandemia.

Sa che è l'unica via di uscita per tornare ad una vita normale».

In un momento come questo sono convinto che tutti farebbero, se adeguatamente coinvolti, la loro parte».

No a una struttura unica che accentra la gestione della campagna vaccinale contro il coronavirus, ma ramificazioni differenti sul territorio e gestite dalle Regioni sul fronte personale: farmacie, medici di famiglia, laboratori privati, caserme e medici militari soltanto per citarne alcuni. (GenovaToday)

Ne parlano anche altre fonti

No”,. secondo l’immunologa dell’università di Padova Antonella Viola. “Ha senso posticipare la seconda dose” del vaccino anti-Covid “come sta facendo il Regno Unito? (Corriere Etneo)

Per il momento la possibilità di sottoporsi all'iniezione è riservata agli over 85, fascia d'età maggiormente a rischio e quindi più bisognosa di tutela. Poi, puntualizza il comune dei castelli, "sarà estesa progressivamente anche al resto della popolazione dando la priorità alle categorie più vulnerabili". (Comolive)

A questa domanda risponde, con un video animato, Gennaro Ciliberto, direttore scientifico dell'Irccs Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma e ordinario di Biologia molecolare Università di Napoli. (Adnkronos)

Vaccini, la protesta di medici generali e odontoiatri: “Cadono le braccia per come è organizzata la somministrazione”

In assenza di una norma che renda obbligatorio sottoporsi al vaccino per gli operatori sanitari, cosa che ci auguriamo resterà superflua in virtù del senso di responsabilità che ispirerà le scelte della maggior parte di loro, non discutiamo sul rifiuto del vaccino da parte di questi operatori sanitari, ma chiediamo che a chi tra gli operatori sanitari scelga di non vaccinarsi sia impedito il contatto con i pazienti”. (Quotidiano Sanità)

Photo by cottonbro on Pexels.com. Come noto, il vaccino anti Covid prodotto da Pfizer e BioNTech richiede conservazione a -70 gradi centigradi, ma nel periodo natalizio in Germania ci sono stati ritardi, problemi e intoppi. (I&FOnline)

Adesso che iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel, purtroppo, assistiamo a scelte ingiustificate e non adeguate al momento. Dopo una giornata dal forte impatto emotivo si doveva procedere alla immunizzazione degli operatori sanitari che tanto hanno dato alla causa della salute pubblica, da ogni parte riconosciuti come gli “eroi” di questa guerra contro un nemico invisibile. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr