Ritorno a scuola, cresce il dissenso: vertice in corso con 140 sindaci

Ritorno a scuola, cresce il dissenso: vertice in corso con 140 sindaci
Livesicilia.it INTERNO

AGGIORNAMENTI:. 16.15 Il fronte dei è sindaci spaccato sul rientro a scuola. . Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!

A preoccupare i sindaci sono i ritardi nel tracciamento e nella verifica dei tamponi che non consentirebbero di avere un quadro chiaro sui positivi.

Il ritorno a scuola è stato deciso stamane dalla task force regionale convocata dall’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla. (Livesicilia.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Al contempo, in un equilibrato e previsto dosaggio di responsabilità e di pesatura delle oggettive criticità epidemiologiche, sarà possibile adottare la Dad in coincidenza con situazioni di straordinaria elevazione del rischio infettivo, sempre sulla base della conoscenza dei dati sanitari. (Tempo Stretto)

La Cisl Fnp continuerà a chiedere le protezioni sociali a tutela dei diritti più importanti, come quello ad avere una sanità adeguata. Alberto Farina, 71 anni, è stato riconfermato segretario regionale della Fnp Cisl, la Federazione dei pensionati della Cisl. (Sardegna Reporter)

Da domani, 13 gennaio, in Sicilia si torna tra i banchi di scuola (CLICCA PER LEGGERE IL RESO CONTO DELLA TASK FORCE). In presenza di due o più positivi è prevista, per tutta la classe, la didattica a distanza per la durata di dieci giorni. (Livesicilia.it)

Ritorno a scuola in Sicilia, si scatena la rivolta dei sindaci: “Assurdo sperare nella zona arancione per la chiusura”

Ma i sindaci e i sindacati sono insoddisfatti: “Così è pericoloso” Di. In Sicilia si torna in classe il 13 gennaio. I sindacati contrari: “Così non va”. I sindacati della scuola, così come riportiamo a parte, non sono d’accordo con la misura preventivata dal governo regionale (Orizzonte Scuola)

Per Claudio Parasporo, segretario regionale Uil Scuola, "la Sicilia si è arresa a quano stabilito dal Roma. Speriamo che il governo nazionale cambi le regole per avviare la dad e che ritorni a regole più stringenti nell’interesse dei lavoratori e degli studenti". (MessinaToday)

Ciò vuol dire auspicare un incremento delle degenze in Terapia Intensiva”. I sindaci delle province siciliane hanno scelto, infatti, di riunirsi al fine di prendere ulteriori provvedimenti per impedire il rientro in presenza che, in base all’andamento dei contagi, ritengono sia un gravissimo errore. (NewSicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr