“Stabilizzare la Libia”. La missione di Draghi tra migranti e sicurezza

La Stampa INTERNO

Dall’altra c’è la destra, anche qui un mix di opposizione, Fratelli d’Italia, e maggioranza, Forza Italia, che esulta e si congratula perché, dice Giorgia Meloni leader di FdI, «è un bene che il premier riparta da quanto lasciato dall’ultimo governo di centrodestra», nel 2011, tre anni dopo che Silvio Berlusconi e Muahammar Gheddafi siglarono il Trattato dell’amicizia.

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Le polemiche non hanno tardato ad arrivare, con l'armata Brancaleone al completo indignata per la posizione del premier. Il segretario nazionale della Sinistra italiana, Nicola Fratoianni, ha commentato: «Draghi esprime soddisfazione per il lavoro della Libia sui salvataggi? (ilGiornale.it)

domiciliare (-14.949). Primo viaggio del premier Draghi in Libia. È durato poche ore il primo viaggio all’estero di Mario Draghi da presidente del consiglio. (Radio Popolare)

“La visita di Draghi in Libia è il gesto della svolta”, ha dichiarato Matteo Renzi. “Il momento è unico per ricostruire quella che è stata un’antica amicizia”, ha ribattuto Draghi. (LA NOTIZIA)

ITALIA IN LIBIA/ Sovranità, economia e migranti: Draghi rispolvera Andreotti

A fronte dei rari «corridoi umanitari», molti osservatori invocano un deciso cambio di rotta, specie nella gestione dei centri di detenzione Se migranti e rifugiati vengono riportati in Libia - ricorda Medici senza frontiere - si tratta di una condanna alla violenza e alla brutalità nei centri di detenzione. (Avvenire)

Filippo Attili Incontro tra il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, e il Primo Ministro Abdelhamid Dabaiba. Insomma il ritorno dell’Italia in Libia si delinea come una sfida estremamente complessa. (Sputnik Italia)

Draghi: “si vuole fare di questa partnership una guida per il futuro nella piena sovranità della Libia”. In concreto: l’Italia può o dovrebbe avere una presenza militare più significativa? (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr