Vaccini, Zaia e le seconde dosi ai turisti: «Segno di civiltà». No open day: «Mai usato AstraZeneca con i giovani»

Vaccini, Zaia e le seconde dosi ai turisti: «Segno di civiltà». No open day: «Mai usato AstraZeneca con i giovani»
VeronaSera INTERNO

- spiega il governatore del Veneto Luca Zaia - Non ci saranno fiumi in piena di turisti che chiederanno di vaccinarsi, però è un bel segnale di sensibilità, di attenzione e anche di raffinatezza del servizio dell'ospitalità.

È una richiesta che avevamo avanzato da tempo con forza.

Ben venga dunque questa decisione, noi siamo a disposizione».

A dichiararlo in queste ore, dopo che il tema delle somministrazioni ai giovani di vaccini Vaxzevria di AstraZeneca e Janssen di Johnson & Johnson sta infiammando il dibattito pubblico, è stato il governatore della Regione Veneto Luca Zaia che ha così rivendicato le scelte a livello di sanità pubblica in materia di vaccinazioni anti Covid. (VeronaSera)

Su altri media

Del protocollo, aggiunge Francesca Russo, responsabile della sezione prevenzione e sanità pubblica della Regione, fanno parte «il contact tracing, l’indagine epidemiologica che scatta se c’è un caso di positività» Lo annuncia l’assessore ala sanità del Veneto Manuela Lanzarin parlando del nuovo piano di sanità pubblica. (Il Giornale di Vicenza)

Il governatore è stato accolto dal direttore generale dell’Usl 5 e dal sindaco Edoardo Gaffeo. Il Polesine è al centro di virtuosi progetti e di una profonda e sostanziale crescita, inauguriamo attrezzature per 5 milioni di euro". (il Resto del Carlino)

444mila le dosi disponibili ad oggi in magazzino ma 210mila sono AstraZeneca e Johnson&Johnson che possiamo somministrare solo sopra i 60 anni. Il nuovo piano di sanità pubblica. La delibera è stata approvata martedì 8 giugno. (TrevisoToday)

Vaccini, Zaia: “Noi in zona bianca senza open day, bene alle dosi ai turisti”

Una incidenza dello 0,36%, la più bassa di sempre. Prosegue intanto la campagna vaccinale: «Nelle ultime 24 ore abbiamo inoculato 41227 dosi di vaccino» (PadovaOggi)

Proloco e Sagre linee guida impossibili Ad oggi non abbiamo contingentamenti per le piazze e dal 21 di giugno scompare il coprifuoco dove ancora c’è. Case di riposo e Ospedali per le visite stiamo sollecitando le strutture ad adeguarsi alle linee guida. (Radio Più)

Venezia, 10 Giugno 2021 – Il Veneto è stata una delle prime regioni in Italia a passare in zona bianca il 7 giugno. Un risultato raggiunto senza peraltro mai aver mai istituito un open day a vaccinazione libera e senza fasce d’età come invece è accaduto per esempio in altre Regioni. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr