Perché il Regno Unito dice no al green pass e toglierà lo “stato di emergenza”

Perché il Regno Unito dice no al green pass e toglierà lo “stato di emergenza”
Il Primato Nazionale INTERNO

Roma, 13 set – Il Regno Unito dice no al green pass e a breve toglierà pure la legislazione di emergenza.

Soltanto la Scozia, tra le 4 nazioni del Regno Unito, ha deciso di adottare il certificato verde a partire dal primo ottobre.

Green pass?

Leggi anche: Perché il Regno Unito toglie le restrizioni nonostante l’aumento dei contagi. Diversi esperti ipotizzarono addirittura 220mila contagi nel mese di agosto, cosa che fortunatamente nel Regno Unito non è avvenuta

Javid fa notare poi che in altri Paesi Ue il green pass è stato introdotto essenzialmente per incoraggiare i cittadini a vaccinarsi. (Il Primato Nazionale)

Ne parlano anche altre testate

di Luigi Ippolito. Difficilmente sarebbe stato approvato dal Parlamento: una buona fetta del partito conservatore si era schierata contro, così come il leader laburista Starmer. Nulla di tutto ciò: i nuovi casi si sono stabilizzati attorno ai 30 mila, ma soprattutto non c’è stata una ripercussione significativa su ricoveri e decessi, grazie alla «diga» dei vaccini. (Corriere della Sera)

Il ministro ha osservato come altrove il Green pass sia stato introdotto solo per incoraggiare la gente a vaccinarsi. Il governo britannico di Boris Johnson fa una vera e propria inversione a U e rinuncia all’introduzione del Green pass in Inghilterra, la maggiore nazione del Regno Unito (La Gazzetta di Reggio)

E’ con queste parole che il ministro della salute inglese annuncia il dietrofront del governo britannico riguardo al certificato verde. A breve, dichiara il primo ministro Boris Johnson, verrà tolto anche lo stato di emergenza (la VOCE del TRENTINO)

Green pass, Pregliasco: "Marcia indietro Gb è rischio"

Vaccinare i più giovani in vista dell'inverno. (Fanpage.it)

Il Joint Committee on Vaccination nei giorni scorsi aveva, infatti, optato di non raccomandare per ora l'allargamento evocando cautele sul rapporto rischi/vantaggi per questa specifica fascia d'età. Resta da chiarire invece l'ipotesi d'un possibile alleggerimento delle residue restrizioni sui viaggi, in particolare sulla quarantena precauzionale a domicilio (ilmessaggero.it)

Secondo Pregliasco, "il Green pass in Italia ha aiutato molto a far crescere le vaccinazioni tra i giovani, pensare di tornare indietro sarebbe un messaggio molto sbagliato" Non c'è un manuale per gestire la pandemia Covid". (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr